Pescara

Storia, notizie e risultati del Pescara, unico club abruzzese ad aver raggiunto la massima serie nazionale.

Tra le società più giovani della Serie A 2016/2017, il Pescara nasce nel 1936 ed è l’unico club abruzzese ad aver mai raggiunto la massima serie nazionale. Alle 7 partecipazioni nella sua storia, inclusa quella in corso, si aggiungono ben 35 campionati di Serie B. In 80 anni di storia, la bacheca biancoceleste non ha ancora accolto nessun trofeo, ad esclusione della Coppa Ali della Vittoria, titolo assegnato alla squadra vincitrice della Serie B. La storia del Delfino Pescara passa da un inizio nelle categorie minori, ma l’approdo in cadetteria arriva già nel 1941. Prima della sospensione dei campionati per le fasi centrali della Seconda Guerra Mondiale, la squadra sfiora addirittura la promozione in Serie A, ma rimane un sogno ancora per molti anni.

La doppia retrocessione dalla B all’Interregionale caratterizza le fasi finali degli anni '40, prima del ritorno in Serie C nel 1958. Dopo 14 anni di permanenza, la discesa in D è solo il preludio al doppio salto che riporta il club in Serie B. Bastano tre stagioni, poi gli spareggi con Atalanta e Cagliari valgono la prima storica promozione in Serie A. È la stagione 1977/1978, ma la salvezza non arriva. Solo un anno in B prima di un nuovo ritorno in massima serie, ma l’esito è lo stesso.

Gli anni ’80, dopo due stagioni con le grandi, riportano il Pescara faccia a faccia con la realtà. La retrocessione in Serie C1 sembra l’inizio della fine, invece la reazione è veemente: tra il 1982 e il 1987 si compie il doppio salto che vale il ritorno in Serie A, stavolta con una salvezza risicata. L’ampliamento delle squadre salva gli abruzzesi, terzultimi a fine stagione 1987/1988, ma l’anno dopo è nuovamente retrocessione. L’altalena tocca un ultimo picco nel 1992, con la promozione in A e il successivo ultimo posto, addirittura alle spalle dell’esordiente Ancona.

Seguono 20 anni di grosse difficoltà, non solo a livello di classifica ma anche in termini societari. Con Galeone in panchina sembra che il Pescara tocchi l’ultimo picco della sua storia, visti gli anonimi campionati in B, la retrocessione in C1 e la rifondazione societaria del 2009. Nonostante ciò, lo spareggio per la Serie B col Verona premia gli abruzzesi, che nel 2011 si affidano a Zdeněk Zeman. È la mossa vincente che vale il ritorno in A, ma solo per una stagione. Il 2016 racconta un nuovo capitolo pescarese, quello della settima stagione in Serie A dopo la promozione nei playoff contro il Trapani.

News

Tutte le news

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.