Palermo

Storia, notizie e risultati del Palermo, club siciliano fondato l'1 novembre del 1900.

L’Unione Sportiva Città di Palermo nasce l'1 novembre del 1900. Inizialmente i colori sociali erano il rosso e il blu, soltanto nel 1907 faranno la loro comparsa il rosa e il nero, colori sociali mai più abbandonati. Sul cambio dei colori circolano diverse storie, la più diffusa - ma anche la meno probabile - racconta di un candeggio sbagliato con il rosso che stinse in rosa e il blu in nero. Il Palermo vanta 29 partecipazioni in massima serie, escludendo i sei campionati disputati prima della riforma del 1929/1930, e ha sfiorato la vittoria in Coppa Italia nella stagione 1978/1979. La storia rosanero comincia all’alba del XX secolo, ma trova i primi riscontri di un certo livello a partire dagli anni ’30, quando due promozioni in tre anni portano la squadra per la prima volta in Serie A. La permanenza tra le grandi del calcio italiano dura quattro anni, per poi rivedere la luce nel dopoguerra: il 1948 è l’anno del ritorno in massima serie, per un’altalena che dura circa 25 anni.

Fino al 1973 il Palermo conquista ben sei promozioni, seguite da brevissimi periodi prima di una nuova retrocessione. Quella agli inizi degli anni ’70 rimane l’ultima apparizione in A, alla quale fanno seguito tre decenni tra cadetteria e terza serie. Sono gli anni di Renzo Barbera alla presidenza, lo stesso dirigente a cui venne poi intitolato lo stadio La Favorita. Dopo la discesa in Serie B, le soddisfazioni sembrano essere in netto calo, finché non arriva la stagione 1978/1979. Pur non essendo una squadra di Serie A, il Palermo arriva fino alla finale di Coppa Italia contro la Juventus, superando anche Lazio e Napoli nei turni precedenti. I siciliani vanno subito in vantaggio, poi subiscono la rimonta bianconera e devono accontentarsi della piazza d’onore.

Gli anni ’80 sono i più duri. La retrocessione in C1 è solo un tassello minore, rispetto a quanto avviene nel 1987: il club viene dichiarato fallito ed è costretto a ripartire dalla C2, anche se basta una stagione per ritornare in categoria superiore. Arriva anche una fugace apparizione in Serie B, ma non arriva la salvezza al primo anno. Il 1993 riporta la squadra su livelli migliori: la conquista del double Serie C1-Coppa Italia Serie C è il punto da cui ripartire, ma quattro anni più tardi è nuovamente retrocessione e, un anno dopo, si rischia di tornare nuovamente in C2: solo il fallimento dell’Ischia permette il ripescaggio per l’ampliamento dei campionati.

La vera rinascita comincia dal 2001, l’anno del ritorno in B, e nel 2004 vede il suo apice con il ritorno in Serie A. Arrivano brillanti prestazioni e addirittura partecipazioni alla Coppa UEFA, con Zamparini alla presidenza. La retrocessione del 2013 è solo un intoppo per un Palermo che, negli ultimi 10 anni, ha dimostrato di potersi assestare nella massima serie. Il miglior piazzamento in Serie A è il quinto posto ottenuto per tre volte nelle stagioni 2005/06, 2006/07 e 2009/10 mentre il miglior piazzamento ottenuto in una competizione europea è l’ottavo di finale in Coppa UEFA, stagione 2005/06.

News

Tutte le news

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.