Monaco

I campioni di Francia in carica sono tornati protagonisti anche in Europa

L’Association sportive de Monaco nasce ufficialmente il 23 agosto 1924, come sezione calcistica di una sorta di polisportiva nata il 1° agosto 1919, frutto di una fusione di una serie società sportive del Principato. L’AS Monaco debutta così in un campionato regionale amatoriale nel 1924 ed è solo con la costruzione del nuovo stadio nel 1939, il Louis II, che può realmente fare un salto in avanti a livello di qualità e blasone.

Nel 1948 il club si stabilisce definitivamente su livelli professionistici e il 1960 è un anno cruciale per la storia del Monaco, perché arriva la prima vittoria, quella in Coppa di Francia, in finale contro il Saint-Étienne. Per festeggiarla, nella stagione successiva viene ideata una nuova maglia dalla principessa Grâce Kelly, diversa da quella a strisce verticali bianche e rosse utilizzata fino a quel momento: si tratta di una divisa unica nel suo genere, soprattutto in quel periodo storico, con i due colori storici (il bianco e il rosso), divisi diagonalmente, su ispirazione della bandiera monegasca. E quel design ha così tanto successo da diventare un tratto distintivo e simbolo identitario della società.

Quello stesso anno arriva anche la prima vittoria della Ligue 1, ma è la stagione 1962-63 che resta ancora oggi tra le più belle della storia del club, l’unica in cui riesce la doppietta Campionato-Coppa. Da quel momento inizia però un rapido declino che porta nel 1969 alla retrocessione in seconda divisione. Gli anni Settanta sono condizionati da un continuo sali-scendi di categoriai, ma soprattutto dall’arrivo (nel 1973) di uno dei calciatori più importanti di sempre del Monaco, l’attaccante argentino Delio Onnis, ancora oggi il miglior marcatore assoluto con 223 gol. Con lui la squadra monegasca torna anche a vincere la Ligue 1 (nel 1978). Negli anni Ottanta l’ASM si consolida a livello nazionale (attirando grandi giocatori come Bellone, Amoros, Genghini, Bravo, Leroux e Couriol), ma resta inesistente per quel che riguarda le competizioni internazionali.

Nel 1987 "Les Rouges et Blancs”, accolgono in panchina un allenatore all’inizio della sua carriera, l'allora 38enne Arsène Wenger. Con lui arriva subito la vittoria della Ligue 1 e, l’anno successivo, vengono acquistati due giocatori come Emmanuel Petit e George Weah (che poi vincerà il Pallone d’Oro). Ma soprattutto, sotto la guida del manager francese, per la prima volta nella sua storia il Monaco si trova a giocare una finale europea, la Coppa delle Coppe 1992, persa contro il Werder Brema. Sempre in quegli anni, vestono la maglia del Monaco giocatori come Jurgen Klinsmann, Youri Djorkaeff, Sonny Anderson e Thierry Henry.

Il percorso per portare il Monaco ad alti livelli in Europa è ormai cominciato e viene proseguito pure da Jean Tigana, che nel 1998 viene eliminato dalla Juventus in semi-finale di Champions League, con una squadra che conta gente come Barthez, Sagnol, Ikpeba, Trezeguet, Scifo. Ma il punto più alto viene toccato con Didier Deschamps in panchina, che nel 2004 - trascinato dai gol di Morientes e Giuly - arriva a giocarsi la finale del più importante torneo d’Europa: la partita a Gelsenkirchen viene però dominata dal Porto di José Mourinho, che chiude il discorso con un secco 3-0. 

Il declino e la rinascita del Monaco

È l’inizio del declino, che nel 2011 porta il Monaco a una clamorosa retrocessione in Ligue 2. In quel momento di difficoltà, il 23 dicembre 2011 arriva una nuova svolta epocale, perché il magnate russo Dmitry Rybolovlev (il 93esimo uomo più ricco del pianeta) decide di acquistare il club monegasco, iniziando una scalata fatta di investimenti e scommesse vinte, che nel 2016/2017 permette di interrompere il dominio Psg e vincere l’ottavo campionato della storia del club.

Partite e risultati

News

Tutte le news

Classifica

Classifica French Ligue 1 In casa Fuori casa
Pos Club PG V N P V N P DR PTI
13 Nantes Nantes 16 3 3 2 2 2 2 0 20
14 Angers Angers 16 2 3 3 2 3 3 -2 18
15 Toulouse Toulouse 16 2 3 3 2 3 3 -10 18
16 Dijon Dijon 17 2 1 5 2 3 5 -12 16
17 Amiens Amiens 17 3 0 5 2 1 5 -14 16
18 Caen Caen 17 1 4 3 1 4 3 -7 14
19 Monaco Monaco 17 0 3 5 3 1 5 -11 13
20 Guingamp Guingamp 17 0 3 5 1 2 5 -22 8
Classifica Champions League In casa Fuori casa
Pos Club PG V N P V N P DR PTI
1 Borussia Dortmund Borussia Dortmund 6 2 1 0 2 0 0 8 13
2 Atletico Madrid Atletico Madrid 6 3 0 0 1 1 0 3 13
3 Club Brugge Club Brugge 6 0 2 1 1 1 1 1 6
4 Monaco Monaco 6 0 0 3 0 1 3 -12 1

Rosa

Portieri

Difensori

Centrocampisti

Attaccanti

Staff

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.