Leganés

Storia, notizie e risultati del Leganés, club fondato nel 1928 nella provincia sud della Comunità autonoma di Madrid.

Alzi la mano chi ha mai sentito parlare del Leganés. I più onesti sono rimasti fermi, qualche furbetto ha iniziato a sollevare il braccio. Ma è del tutto normale. Stiamo parlando di un club che fino agli anni '90 non aveva mai giocato un torneo a livello nazionale. E che per lo più ha navigato a vista nella terza serie spagnola. Insomma, non proprio una calamita per gli appassionati di calcio.

Ma nella stagione 2014/2015 accade qualcosa di straordinario. I ragazzi di Asier Garitano conquistano la promozione in Liga al secondo anno consecutivo in Segunda Division. Nessuna congiunzione astrale, solo tanto sacrificio e dedizione per la causa.

Qualche pareggio di troppo a inizio campionato, quando non si sapeva ancora quale fosse la sua reale dimensione. Peccato veniale se ti chiami Leganés e il tuo obiettivo stagionale, anche in Segunda Division, si chiama salvezza. Un piccolo Leicester, insomma. Paragone azzardato, forse, neanche troppo. Ma un primo assaggio i ragazzi di Garitano lo danno in Copa del Rey, annientando il favoritissimo Alaves. Da lì in poi pochi passi falsi e la soddisfazione di battere una squadra della Liga come il Granada. L'allungo decisivo tra gennaio e marzo: 8 vittorie in 9 partite, nessuno infila una striscia così importante. Il secondo posto finale è la fotografia di una stagione fuori dal comune.

La storia

Provincia sud della Comunità autonoma di Madrid, il calcio da queste parti è un'istituzione. Fondato nel 1928, il Leganés non riuscì ad emergere dalla dimensione regionale, militando sempre i campionati dilettantistici. Ha dovuto aspettare gli anni '90 per uscire dall'anonimato: nella stagione 1992-'93, infatti, ha disputato il suo primo campionato in Segunda Division. Ha mantenuto la categoria per undici stagioni consecutive prima di tornare in terza serie. Altri 10 anni di purgatorio, poi il miracolo: il ritorno in cadetteria, il 10° posto nella prima stagione e la promozione in Liga nella seconda. Un sogno per una città non più grande di Reggio Calabria, 185 mila abitanti in festa.

I Pepinos (cetrioli in spagnolo, ndr) saranno sempre ricordati per aver fatto esordire un extraterrestre nel calcio professionistico: 3 titoli, 5 coppe nazionali, 2 Champions League e il Pichichi. E questo solo in Spagna. Quel giocatore è Samuel Eto'o, girato in prestito al Leganés quando era ancora di proprietà del Real Madrid, che ebbe l'insana idea di venderlo al Maiorca. Più che un cetriolo, un vero e proprio smeraldo.

Per il Leganés la questione maglia è una cosa seria. Certamente non prendono la prima cosa che passa il convento. Sin da subito la scelta cromatica è ricaduta sul bianco e l'azzurro, anche se ci sono state delle variabili. A cominciare dalla casacca verde. Per non parlare di quella tricolore, verde, bianca e rossa. 

Durante la presentazione delle divise per la stagione 2016/2017, avvenuta in un centro Carrefour di Leganés, la Joma ha lanciato la novità assoluta per l'esordio in Primera Division. Il logo della maglia con un odore particolare: grazie a una serie di particelle attive profuma di... gloria. Ma qual è l'aroma di un qualcosa di così aleatorio? La risposta è a dir poco curiosa: 'erba appena tagliata'. Non si può certo dire che il marchio di Toledo sia a secco di idee originali. 

Nella stagione 2017-2018 ottenne la qualificazione alla semifinale di Coppa del Re dopo una clamorosa vittoria in rimonta allo Stadio Santiago Bernabéu contro il Real Madrid.

Lo stadio 

Si chiama Estadio Municipal de Butarque, in onore della patrona della località, Nostra Signora di Butarque. La costruzione dell'impianto è stato iniziata tra il 1997 e il 1998 con lo scopo di sostituire il Luis Rodriguez di Miguel, eretto nel 1966. Lo stadio può ospitare poco più di 8 mila persone, anche se il sindaco di Leganés, lo scorso aprile, ha annunciato un ampliamento che porterà la capacità fino a 12mila posti a sedere. 

Il match inaugurale è andato in scena il 14 febbraio del 1998: i padroni di casa hanno pareggiato contro lo Xerez per 1-1. Accanto allo stadio è stato costruito un altro impianto sportivo in sintetico che ospita le partite del Leganés B e le delle divisioni inferiori. In futuro l'obiettivo è quello dicostruire delle residenze per i calciatori del Leganés una cantera per tutti i ragazzi tesserati con il club biancoazzurro.

Partite e risultati

News

Tutte le news

Classifica

Classifica Liga In casa Fuori casa
Pos Club PG V N P V N P DR PTI
13 Real Sociedad Real Sociedad 4 0 0 1 1 1 1 -1 4
14 Villarreal Villarreal 4 0 0 2 1 1 2 -1 4
15 Eibar Eibar 4 1 0 1 0 1 1 -2 4
16 Huesca Huesca 4 0 0 1 1 1 1 -6 4
17 Valencia Valencia 4 0 2 0 0 1 0 -2 3
18 Rayo Vallecano Rayo Vallecano 3 0 0 1 1 0 1 -3 3
19 Real Valladolid Real Valladolid 4 0 0 2 0 2 2 -2 2
20 Leganés Leganés 4 0 1 1 0 0 1 -5 1

Rosa

Portieri

Difensori

Centrocampisti

Attaccanti

Staff

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.