Lautaro Martínez

Il Toro dell’Inter cresciuto all’Academia di Diego Milito

Un Toro per l’Inter. Attaccante moderno, rapido, iper tecnico e in grado di giocare da prima o seconda punta: tutto è questo è Lautaro Martinez, il numero 10 nerazzurro che rappresenta una delle speranze più concrete della nuova generazione argentina.

La sua culla si chiama Bahia Blanca, la città al confine con la Patagonia che gli ha dato i natali il 22 agosto 1997. La sua scuola si chiama invece Academia.

È così che è conosciuto il Racing Club di Avellaneda, la squadra che l’ha scoperto a 17 anni e che l’ha portato prima in Nazionale, poi ad attirare su di sé gli appetiti dei maggiori club europei. Il Manchester United su tutti, ma a spuntarla è stata l’Inter.

Lautaro Martinez: i primi passi nella squadra del padre

A vederlo oggi, sembra incredibile pensare che Lautaro Martinez abbia cominciato a giocare a calcio da difensore. Un imprinting che però lo aiuterà, nel corso della sua crescita, a leggere le varie situazioni e anticipare movimenti dei propri marcatori. È nel Club Atletico Liniers che comincia la trasformazione in attaccante, nel piccolo club cioè in cui aveva chiuso la carriera il padre.

Sotto l’ala di Milito

Ecco bussare alla porta il Racing Club. Al Cilindro di Avellaneda, la sua esplosione è repentina. L’esordio nel campionato argentino arriva il 1º novembre 2015, contro il Crucero del Norte. Sapete al posto di chi? Di Diego Milito, futuro segretario tecnico dell’Academia e, in un curioso gioco del destino, simbolo dell’Inter del Triplete.

Il primo gol del Toro è datato 19 novembre 2016, contro l’Huracan: la stessa squadra contro cui realizzerà una tripletta il 4 febbraio 2018. Ancora più sorprendente un altro suo hattrick: quello contro il Cruzeiro, il 28 febbraio, all’esordio assoluto in Copa Libertadores.

Si aprono le porte dell’Inter

Lautaro Martinez chiude la sua esperienza in patria con 61 presenze totali e 27 gol: 18 reti le mette a segno tutte nell’ultima stagione, in appena 28 partite. Normale che le big del Vecchio Continente mettessero gli occhi su di lui.

Il 4 luglio 2018 è l’Inter a ufficializzare l’acquisto del suo nuovo numero 10: 16 milioni più di 2 di bonus al Racing, oltre al 10% sulla futura rivendita. Per il Toro contratto fino al 2023 e clausola rescissoria verso l’estero da 111 milioni di euro.

Ascesa albiceleste: la maglia dell'Argentina

Dal biancoceleste dell’Academia a quello della Selección: nel 2017 Lautaro si laurea capocannoniere del Campionato sudamericano Under 20 (5 gol) e partecipa poi ai Mondiali della stessa categoria.

L’ex ct dell’Argentina, Jorge Sampaoli, lo convoca per la prima volta il 20 marzo 2018 per le amichevoli contro Italia e Spagna: proprio contro la Roja, il 27 marzo, fa il suo esordio assoluto subentrando a Gonzalo Higuain.

Carta d'identità
Nome Lautaro
Cognome Martínez
Data di nascita 22/08/1997
Nato a Bahía Blanca
Stato Argentina
Peso 81
Altezza 174
In campo
Numero di maglia 10
Ruolo Striker
Fascia Centre
Piede preferito Right
Nazionale Argentina

News

Tutte le news

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.