Ivan Perisic

Cerchi la storia personale e le ultime news su Ivan Perisic? Le trovi qui.

Francia, Belgio, Germania, Italia: la carriera di Ivan Perisic è un vero e proprio tour in giro per l’Europa. Senza dimenticare mai la sua Croazia, lasciata da giovanissimo ma rappresentata da perno insostituibile con la maglia della Nazionale.

Nel 2015, il suo girovagare per il Vecchio Continente l’ha condotto in Serie A, nella Milano nerazzurra: con l’Inter - il 30 dicembre 2017 contro la Lazio - ha già tagliato il traguardo delle 100 presenze complessive.

Il suo è stato finora un percorso di ascese, frenate e ripartenze, che l’ha portato a farsi conoscere nel grande calcio soprattutto durante l’esperienza in Bundesliga: prima con il Borussia Dortmund, poi con il Wolfsburg, i suoi scatti palla al piede sono diventati un marchio di fabbrica.

Stazione di partenza: Spalato

Perisic nasce il 2 febbraio 1989 a Spalato, la seconda città croata per grandezza. E il quartier generale, ovviamente, dell’Hajduk: un serbatoio perpetuo di talenti, in cui un Ivan ancora adolescente ha mosso i primi passi. Fino a quando un club, in Francia, s’informa sul ragazzo e scopre che non ha ancora firmato alcun contratto professionistico.

Prima fermata: la Francia. Anzi, il Belgio

È il Sochaux la società più lesta a fiutare l’occasione: 360 mila euro di “amichevole risarcimento” nelle casse dell’Hajduk e via in Francia. Per la famiglia è una boccata d’ossigeno: lo sbarco del figlio nel calcio che conta permette al padre Ante di fare fronte ai problemi economici in cui versa la fattoria di famiglia.

Nei Leonceaux, però, la giovane ala non trova il minimo spazio con la prima squadra. Ecco allora, nel gennaio 2009, il prestito ai belgi del Roeselare. In estate la sua esperienza in Belgio continua, ma stavolta tra le file del Bruges. Prima, però, il provino non positivo con l’Hertha Berlino. Ma con la Germania sarà solamente un arrivederci.

Capocannoniere con il Bruges

Nel Bruges comincia a prendere confidenza sia con i gradi da titolare che con i gol: nella sua seconda stagione, nel 2010/11, si laurea addirittura capocannoniere della Jupiler Pro League: i 22 gol messi a segno gli permetteranno di essere nominato miglior giocatore del campionato.

Si riparte: direzione Germania

Numeri che non passano certo inosservati nella vicina Germania. Stavolta nessuna bocciatura: il Borussia Dortmund di Klopp è convinto del colpo. Il primo anno con le Vespe è trionfale: i 9 gol in 41 presenze contribuiscono alla vittoria sia della Bundesliga che della DFB Pokal. Lo stesso non può dirsi però della seconda stagione: l’arrivo di Reus gli chiude gli spazi e, nel gennaio 2013, Ivan saluta i gialloneri.

Poco Borussia Dortmund, tanto Wolfsburg

La sua corsa riparte da Wolfsburg: saranno per lui due anni e mezzo molto prolifici. Con i Lupi, la sua bacheca personale si arricchisce di un’altra Coppa di Germania e di una Supercoppa nazionale. Quando la sua avventura in biancoverde si conclude, il suo bottino recita 21 reti in 88 partite: due di queste le rifila proprio al Borussia Dortmund, nel 3-3 dell’11 maggio 2012.

Perisic: alla fine arriva l’Inter

Dopo la Bundesliga, per Ivan Perisic si aprono le porte della Serie A. L’Inter spende quasi 20 milioni per portarlo alla corte di Roberto Mancini. Il primo gol arriva il 4 ottobre 2015, contro la Sampdoria: a fine stagione ne metterà a segno 9 (di cui 7 in campionato). Il suo score personale migliora l’anno successivo: nel 2016/17 tocca quota 11 centri. Il 3 dicembre 2017, invece, si toglie lo sfizio della prima tripletta in carriera (nel match contro il Chievo).

Colonna della Nazionale croata

Per quanto riguarda la Nazionale, il primo anno fondamentale è il 2011: Ivan partecipa all’Europeo Under 21 ed esordisce anche con la selezione maggiore. Prende quindi parte agli Europei del 2012 e poi all’edizione del 2016, segnando anche due gol contro la Repubblica Ceca e la Spagna. Nel mezzo, i Mondiali del 2014: anche in questo caso sono due le reti trovate dal classe ’89, contro Camerun e Messico.

Carta d'identità
Nome Ivan
Cognome Perisic
Data di nascita 02/02/1989
Nato a Split
Stato Croatia
Peso 80
Altezza 186
In campo
Numero di maglia 44
Ruolo Attacking Midfielder
Fascia Left/Centre/Right
Piede preferito Right
Nazionale Croatia

News

Tutte le news

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.