Hertha BSC

Storia, notizie, statistiche e risultati dell'Hertha Berlino, club tedesco con sede a Berlino soprannominato “Die Alte Dame”, “La Vecchia Signora”.

La squadra nasce nel 1892, fondata nel quartiere Gesundbrunnen da Fritz e Max Linder, insieme a Otto e Willi Lorenz, con la denominazione BFC Hertha 92. L’acronimo BFC sta per Berlin Fooball Club, il numero finale riprende l’anno di fondazione, mentre il nome “Hertha” viene scelto semplicemente perché così si chiamava una nave a vapore sulla quale Fritz Linder aveva viaggiato durante una gita con il padre: come colori sociali vengono scelti il bianco e il blu.

All’inizio degli anni Venti si arriva per la prima volta alla denominazione Hertha Berlino (o Hertha BSC) attraverso la fusione con il BSC Berlin. Un’unione positiva perché permette tra il 1926 e il 1931 di conquistare per 6 volte consecutive la finale scudetto, vinta però solo nelle ultime due circostanze, rispettivamente contro Holstein Kiel e Monaco 1860: restano ancora oggi gli unici due scudetti della storia del club. Che nel 1945, a seguito dello scioglimento di tutte le società al termine della seconda guerra mondiale, viene ricostituito come SG Gesundbrunnen, prendendo il nome del quartiere di appartenenza. Solo nel 1949 si tornerà al vecchio Hertha Berlino. Dalla fondazione fino alla nascita della Bundesliga nel 1963, le partite casalinghe vengono disputate nel Plumpe (lo stadio cittadino), poi la squadra di trasferisce all’Olympiastadion, secondo impianto più grande della Germania nonché sede delle finale di DFB-Pokal (Coppa di Germania).

La prima delle 6 retrocessioni della sua storia in Zweite Bundesliga (cui va aggiunta anche una nell’Oberliga Berlino) arriva nel 1965: non per demeriti sportivi, ma perché si scopre che il club aveva comprato in modo irregolare alcuni suoi giocatori. La storia continua successivamente tra pochi alti (un secondo posto e 4 terzi posti in Bundesliga) e molti bassi. Con gli anni 2000 la musica sembra cambiare, visto che arrivano gli altri due titoli della storia del club - due Coppe di Lega consecutive nel 2002 e nel 2003 - e una presenza pressoché costante in Coppa Uefa/Europa League. Solo nel 2010, però, ricomincia l’altalena tra Bundesliga e Zweite Bundesliga. Nella stagione 2015-2016 la squadra conclude al settimo posto il campionato e qualificandosi per l'Europa League. 

Il suo soprannome è “Die Alte Dame”, in italiano “La Vecchia Signora”. La rivalità più importante non è il derby con l’Union Berlino (tra le due squadre prima separate dallo storico muro c’è sempre stata molta simpatia reciproca), ma con lo Schalke 04. Questo perché al termine della stagione 1964/65 beneficiò della penalizzazione dell’Hertha Berlino (retrocesso in Zweite Bundesliga) e restò in Bundesliga nonostante l’ultimo posto in classifica. Altra curiosità è che la squadra dilettantistica del club l’Hertz BSC II, riuscì nel 1993 ad arrivare in finale di Coppa di Lega, perdendola 1-0 contro il Bayer Leverkusen.

Partite e risultati

News

Tutte le news

Classifica

Classifica Bundesliga In casa Fuori casa
Pos Club PG V N P V N P DR PTI
4 Eintracht Francoforte Eintracht Francoforte 11 3 1 1 3 1 1 13 20
5 Bayern Monaco Bayern Monaco 11 2 2 1 4 0 1 6 20
6 Hoffenheim Hoffenheim 11 3 1 2 3 0 2 9 19
7 Werder Brema Werder Brema 11 2 2 2 3 0 2 0 17
8 Hertha BSC Hertha BSC 11 3 1 1 1 3 1 -1 16
9 Mainz 05 Mainz 05 11 3 2 1 1 1 1 -2 15
10 Augsburg Augsburg 11 1 3 1 2 1 1 1 13
11 Sport-Club Freiburg Sport-Club Freiburg 11 2 2 2 1 2 2 -4 13
12 Wolfsburg Wolfsburg 11 1 2 3 2 1 3 -2 12

Rosa

Portieri

Difensori

Centrocampisti

Attaccanti

Staff

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.