Genoa

Storia, notizie e risultati del Genoa, la più antica e longeva società di calcio in Italia.

Fondato nel 1893, il Genoa Cricket and Football Club è la più antica e longeva società di calcio in Italia e fa parte del Club of Pioneers, l’associazione dei club calcistici più antichi del mondo, insieme fra gli altri agli spagnoli del Recreativo Huelva e agli inglesi dello Sheffield. Inglesi sono anche le radici del Genoa, fondato il 7 settembre del 1893 dal baronetto dell’Impero Britannico e console della Regina Charles Alfred Payton insieme a un gruppo di sudditi di Sua Maestà di stanza a Genova che, con l’apertura del Canale di Suez, era diventato un importante porto commerciale nel Mediterraneo.

Oltre a calcio e cricket, l’associazione promuoveva diversi sport, dall’atletica alla pallanuoto fra gli altri. Tre anni dopo entrò in società James R. Spensley, che diede immediatamente grande impulso al gioco del calcio e permise che nel club fossero ammessi anche soci italiani. Spensley fu uno dei principali promotori del primo campionato italiano di calcio che si disputò nel 1898. La fase finale ebbe luogo l’8 maggio di quell’anno al velodromo Umberto I di Torino, non lontano dall’ospedale Mauriziano, e fu proprio il Genoa ad aggiudicarsela, battendo in finale l’Internazionale Torino per 1-0, con un gol dell’ala sinistra Norman Leaver.

Non si parlava ancora di scudetto, allora: alla società, infatti, andò una coppa e ai giocatori una medaglia. Il triangolino tricolore fu istituito soltanto nel 1924 e fu ancora il Genoa a vincerlo e ad appuntarselo per primo sulle maglie di gioco dell’anno successivo. In quella finale del 1898 c’erano già sei italiani in campo: Ghigliotti, De Galleani, Enrico Pasteur, Bocciardo, Bertollo e Ghiglione, gli altri erano gli inglesi Spensley, Baird, Le Pelley, Dapples e il goleador Leaver. Il Genoa vinse anche i campionati del 1899 e del 1900, nel corso del quale adottò definitivamente i colori rossoblù.

Perso il titolo nel 1901, sconfitto in finale dal Milan, il Genoa vinse i tre campionati successivi, poi si aggiudicò ancora i titoli delle stagioni 1914-15, 1922- 23 e l’ultimo nel 1923-24, quello del primo scudetto, arrivando a 9 campionati vinti, a uno soltanto dalla stella del decimo, che però i rossoblù hanno soltanto sfiorato negli anni successivi. Seguirono anni meno fortunati, con la prima retrocessione in Serie B datata 1934, ma anche con la prima e finora unica Coppa Italia vinta, nel 1937. Nel corso della sua lunga storia, il Genoa è anche retrocesso tre volte in Serie C: nel 1970, nel 2003 (ma venne ripescato a spese del Catania) e nel 2005 a seguito di declassamento per illecito sportivo. Dal 2007 milita ininterrottamente in Serie A.

A livello internazionale, oltre a due Coppe delle Alpi e a una Coppa dell’Amicizia – vinte negli anni 60 -, alla vittoria nella Coppa Anglo-italiana del 1996 e a una finale di Mitropa Cup nel 1990, il Genoa vanta come miglior risultato una semifinale di Coppa Uefa nella stagione 1991- 92, dove fu eliminato dall’Ajax. Il club, che ha come simbolo il grifone, ha disputato le partite dei primi anni sui campi del Campasso, di ponte Carrega e di San Gottardo. Dal 1911 gioca nello stadio di Marassi, dal 1933 intitolato a Luigi Ferraris, capitano storico della squadra deceduto nel primo conflitto mondiale. Il Ferraris venne completamente demolito e ricostruito in occasione dei Mondiali di Italia ’90.

Partite e risultati

News

Tutte le news

Classifica

Classifica Serie A In casa Fuori casa
Pos Club PG V N P V N P DR PTI
12 Atalanta Atalanta 15 5 2 1 0 3 1 2 20
13 Udinese Udinese 15 4 0 5 2 0 5 -1 18
14 Cagliari Cagliari 16 3 1 4 2 1 4 -11 17
15 Sassuolo Sassuolo 16 1 2 5 3 0 5 -18 14
16 Genoa Genoa 15 0 2 5 3 2 5 -7 13
17 Crotone Crotone 16 2 2 4 1 1 4 -20 12
18 SPAL SPAL 16 2 3 3 0 2 3 -13 11
19 Hellas Verona Hellas Verona 16 1 1 6 1 3 6 -18 10
20 Benevento Benevento 16 0 1 7 0 0 7 -30 1

Rosa

Portieri

Difensori

Centrocampisti

Attaccanti

Staff

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.