Coppa d'Africa 2017

Coppa d'Africa le informazioni e le curiosità sulla prossima edizione del torneo per nazionali più importante del Continente Nero, in programma dal 14 gennaio al 5 febbraio 2017.

Erede della Costa d'Avorio, cercasi: la caccia alla nuova regina del Continente Nero è aperta. Il talent che la incoronerà si chiama Coppa d'Africa 2017, il palcoscenico è quello del Gabon. La 31esima edizione del più importante torneo africano per Nazioni si disputerà tra il 14 gennaio (data della partita inaugurale del Gruppo A) e il 5 febbraio, quando allo Stade d'Angondjé di Libreville andrà in scena la finalissima. Sono 16 le pretendenti al titolo (quindici emerse dalle qualificazioni e la selezione gabonese ospitante), suddivise in quattro gironi. 

I quattro gironi della Coppa d'Africa 2017

Gruppo A - Gabon, Guinea-Bissau, Burkina-Faso, Camerun

Gruppo B - Algeria, Zimbabwe, Tunisia, Senegal

Gruppo C - Costa d'Avorio, Togo, Repubblica Democratica del Congo, Marocco

Gruppo D - Ghana, Uganda, Mali, Egitto

Il programma 

Il calendario di questa prima fase comincia il 14 gennaio, con la gara inaugurale tra i padroni di casa e la Guinea-Bissau, per concludersi il 25 gennaio. La formula per le gare a eliminazione diretta è semplice: le prime di ogni girone affronteranno ai quarti (28 e 29 gennaio) le seconde classificate. L'1 e il 2 febbraio si disputeranno poi le semifinali, fino ad arrivare alla finale per il terzo posto (4 febbraio) e appunto la finalissima del 5 febbraio. I vari incontri avranno luogo in quattro località del Paese dell'Africa centrale: la capitale Libreville, Franceville, Oyem e Port-Gentil. Le prime due città avevano già ospitato la fase finale del 2012, organizzata in coabitazione con la Guinea-Bissau. In realtà, la sede dell'edizione 2017 sarebbe dovuta essere il Sudafrica, come stabilito dalla CAF nel 2011. Lo scoppio della guerra civile in Libia (nominato per il 2013) portò però a un'inversione: il Sudafrica avrebbe organizzato la coppa nel 2013, mentre il Paese nordafricano se ne sarebbe fatto carico nel 2017. La rinuncia della Libia ha costretto però la Confederazione a indire un nuovo bando nel 2014: a spuntarla è stato proprio il Gabon.

Le partecipanti

Riusciranno le Pantere guidate dal ct spagnolo José Antonio Camacho a sfruttare il fattore casalingo per conquistare il loro primo titolo? O la Costa d'Avorio di Bony e dell'atalantino Kessié a bissare il successo di due anni fa? Di sicuro, nessuna delle pretendenti potrà eguagliare in questa edizione il primato dell'Egitto: con 7 trionfi (il primo all'esordio della competizione nel 1957, l'ultimo nel 2010), i Faraoni capeggiati da Salah sono la Nazionale più vincente d'Africa. Seguono, staccate a quota 4 vittorie, Ghana (finalista nel 2015) e Camerun, mentre la Nigeria può vantare 3 trofei. Altro primato irraggiungibile è quello detenuto da Samuel Eto'o: il camerunense ex Barcellona e Inter ha realizzato 18 gol nelle varie edizioni disputate, record assoluto del torneo. Dal canto suo, proverà a scalare la classifica quella che può essere considerata la stella più luminosa di questa Coppa d'Africa: Pierre-Emerick Aubameyang, capitano e leader proprio del Gabon. Protagonisti assoluti della manifestazione saranno anche Saido Mané, ala senegalese del Liverpool, e il funambolo algerino del Leicester Riyad Mahrez. Ma anche il romanista Salah, il laziale Keita, gli juventini Benatia, Asamoah e Lemina e i napoletani Koulibaly e Ghoulam. Altri volti noti del calcio europeo? Gli algerini Taider, Feghouli, Slimani, Ghezzal e Bentaleb, il ghanese Badu e i fratelli Ayew suoi connazionali, il senegalese Kouyaté, gli ivoriani Bony e Kalou, l'egiziano Elneny, i marocchini Boufal e Belhanda, i camerunensi N'Koulou e Choupo-Moting, il congolese Bakambu. Insomma, la parata di stelle in Gabon è assicurata.

FoxSports timeline

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.