Serie A, Gravina: "Non mi arrendo, vogliamo finire il campionato"

Il presidente della FIGC: "Farò qualunque cosa, possiamo riuscirci a luglio e agusto. I playoff? Per il futuro sono un'idea interessante ".

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il campionato di Serie A non è ancora terminato: nonostante il pessimismo fra molte delle società che partecipano al torneo italiano, ci sono ancora alcuni che sperano di portare a termine la Serie A 2019/2020 in tempi utili. Uno di questi è Gabriele Gravina.

Il presidente della FIGC ha più volte ripetuto che la speranza di chiudere la stagione in corso non è ancora svanita, anche se naturalmente c'è grandissima incertezza sulle date di ripartenza per colpa dell'emergenza legata ai contagi da Coronavirus.

Ma grazie al rinvio dei campionati Europei inizialmente fissati per il giugno 2020, le Leghe del vecchio continente hanno ancora l'ultima spiaggia rappresentata dal campionato giocato e chiuso in estate. Ipotesi che Gravina proverà a perseguire finché sarà materialmente possibile.

Il campionato di Serie A
Serie A, Gravina spinge per terminare il campionato in estate

Serie A, Gravina: "Non mi arrendo, vogliamo portare a termine il campionato"

Il capo del calcio italiano è stato intervistato da Radio Marte e dalle sua dichiarazioni traspare la sua determinazione nel voler portare a termine tutti i campionati, non solamente quello di Serie A.

Il nostro compito è quello di pensare a date utili che diano speranza a chi ama il calcio, dobbiamo provare a programmare cercando di valutare tutti gli elementi: difficilmente mi arrendo, finché c'è la possibilità voglio pensare di poter far ripartire i campionati, proverò qualsiasi cosa. So che è prematuro pensare a una data ma abbiamo il dovere di pensare positivo sperando che questa situazione finisca prima possibile. Grazie a UEFA e FIFA abbiamo anche la possibilità di andare oltre il limite del 30 giugno.

Data che rappresenta la deadline per via della chiusura dei contratti sportivi. Lo sa il presidente Gravina che però si augura di trovare un accordo con tutti i presidenti della Lega Serie A, Serie B e minori in modo da portare a termine la stagione.

Da sempre è difficile conciliare gli interessi personali a quelli generali, ma ora ci dobbiamo appellare al buon senso sapendo che per finire il campionato ci sarà bisogno di un mese e mezzo o due, se avremo a disposizione luglio e agosto potremo farcelo. I playoff? Complicato visto che non fa parte delle norme di emergenza ma per il futuro vorrei lavorarci, credo sia un'idea interessante, no all'annullamento.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.