Caos Rugani: "Tampone fatto prima di Juve-Inter". Il club smentisce

La fidanzata del calciatore: "Il test è stato fatto l'8 marzo, il giorno della partita". I bianconeri però confermano che invece è stato effettuato l'11.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

A circa due settimane dalla notizia della positività di Daniele Rugani al Coronavirus (primo calciatore di tutto il campionato di Serie A) è scoppiato un altro caso che riguarda la cronologia dei controlli fatti dal giocatore della Juventus per capire se fosse contagiato o meno.

Miccia che ha scatenato queste polemiche è stata un'intervista rilasciata da Michela Persico al sito TPI, la compagna del difensore bianconero e anche lei risultata positiva al tampone per il Covid-19 come annunciato poco dopo.

La giornalista ha raccontato i giorni difficili in cui si sono manifestati i primi sintomi per Rugani e nel farlo ha svelato che il test per capire se il calciatore fosse positivo al Coronavirus si sarebbe tenuto il giorno della sfida fra Juventus e Inter giocata all'Allianz Stadium a porte chiuse.

Daniele Rugani
Caos attorno alla data del tampone di Daniele Rugani

Michela Persico: "Il tampone a Rugani è stato fatto nel giorno di Juventus-Inter". Ma i bianconeri smentiscono

Nell'intervista, Persico ha raccontato che a far drizzare le antenne sono stati dei decimi di febbre che Rugani avrebbe accusato dopo un allenamento fatto con i suoi compagni di squadra alla Continassa.

Daniele dopo l'allenamento aveva qualche linea di febbre così scelse di rimanere a dormire al centro della Continassa nella sua stanza. La mattina dopo si sentiva meglio ma il club ha fatto comunque il test al J Medical domenica 8 marzo, il giorno dopo è arrivato il risultato della sua positività.

Se questa versione fosse confermata, Rugani avrebbe svolto il test nel giorno di Juventus-Inter andando regolarmente in panchina accanto ai suoi compagni per il Derby d'Italia vinto dai bianconeri per 2-0.

Poco dopo la diffusione dell'intervista però è arrivata la secca smentita da parte del club che ha contattato SportMediaset per confermare che il test è stato effettuato l'11 marzo con i risultati arrivati il giorno stesso, subito comunicati con la nota sul sito ufficiale che ha confermato anche la quarantena per il resto della squadra, staff e dirigenti che ha coinvolto tutti quelli che avevano avuto contatti con lui.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.