Coronavirus, ufficiale rinvio finali di Champions ed Europa League

Ufficiale il rinvio delle finali di Champions ed Europa League: al momento non sono state comunicate nuove date. "Esame del calendario iniziato, a breve comunicazioni".

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

La notizia era nell'aria dal momento in cui era stata sospesa ufficialmente la programmazione delle gare in calendario la scorsa settimana per gli ottavi di finale, ma ora è diventata ufficiale: l'Uefa ha rinviato a data da destinarsi le finali di Champions League ed Europa League, rispettivamente in programma il 30 maggio a Istanbul e il 27 maggio a Danzica.

La comunicazione ufficiale del rinvio dei due appuntamenti, in un momento storico in cui il mondo sta fronteggiando la pandemia da coronavirus, è arrivata nel pomeriggio di lunedì 23 marzo. "L'Uefa - si legge nella nota - riorganizzerà gli appuntamenti a causa della crisi sanitaria in corso in Europa. A seguito della crisi COVID-19 in Europa, l'Uefa ha formalmente preso la decisione di posticipare le seguenti partite, originariamente previste per maggio 2020: Finale Uefa Europa League (inizialmente prevista per il 27 maggio a Danzica); Finale Uefa Champions League (inizialmente prevista per il 30 maggio a Istanbul)".

Contestualmente all'ultimo atto delle due manifestazioni che riguardano i principali club continentali nel calcio maschile, spiega l'Uefa, è stata rinviata anche la finale di Champions League femminile, inizialmente in calendario per il 24 maggio a Vienna.

Rinvio finali Champions ed Europa League, non c'è una nuova data

Con buona parte dei calendari delle due competizioni ancora da completare, il rebus ora riguarda le date in cui potranno essere giocate - sempre se la situazione di emergenza sanitaria su scala europea rientrerà nelle prossime settimane - in base alla nuova composizione del programma di gare. In una prima fase erano state ipotizzate due date, con uno slittamento di circa un mese dei due appuntamenti: finale di Europa League il 24 giugno e finale di Champions League il 27. Su questo particolare, l'Uefa non si sbilancia, come spiega il comunicato:

Nessuna decisione è stata ancora presa per quanto riguarda le nuove date. Il gruppo di lavoro che era istituito la scorsa settimana dopo la teleconferenza tra le parti interessate del calcio europeo, presieduto dal presidente dell'Uefa Aleksander Ceferin, dovrà analizzare le opzioni disponibili.

Starà a Ceferin e al suo board prendere ora decisioni cruciali, che dovranno tener conto dell'evoluzione di un quadro sanitario estremamente delicato e anche dei tempi per il ritorno agli allenamenti di ogni squadra interessata nelle singole leghe. I lavori sono già partiti, senza una tempistica definita per una nuova calendarizzazione:

Il gruppo di lavoro ha già iniziato l’esame del calendario. Gli annunci saranno fatti a tempo debito.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.