Napoli, il club vieta ai suoi giocatori di partire: "bloccato" Ospina

La società partenopea non concederà ai membri della propria rosa nessun permesso di lasciare il paese, neanche per motivi personali. Il colombiano è stato invitato a restare a casa.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

In queste ore sta facendo molto discutere il caso legato a Gonzalo Higuain: l'ex attaccante di Napoli, Milan e Chelsea è volato la scorsa notte in Argentina pare per stare vicino alla madre e con il permesso dalla Juventus nonostante i suoi compagni stiano ancora osservando periodo di isolamento per i casi di positività da Coronavirus di Rugani e Matuidi.

Il club bianconero avrebbe concesso la stessa possibilità anche a Bentancur e Khedira che hanno già lasciato il paese, dopo aver fatto i tamponi risultati negativi. Ma altre società stanno avendo degli atteggiamenti diametralmente opposti a riguardo.

Proprio il Napoli infatti, stando a quanto riportato dal Mattino, avrebbe deciso di attuare una politica estremamente rigida a riguardo evitando di concedere qualsiasi permesso speciale ai proprio giocatori per lasciare l'Italia.

Dries Mertens
Il Napoli vieta ai suoi calciatori di lasciare l'Italia

Napoli: la società vieta ai suoi calciatori di lasciare l'Italia

Secondo le indiscrezioni del quotidiano campano, il club partenopeo ha scelto una linea ferrea bloccando qualsiasi tipo di "fuga" da parte dei membri della rosa anche se fatti per motivazioni personali o familiari nel rispetto delle politiche governative.

Questa decisione è andata a colpire soprattutto David Ospina: l'ex portiere dell'Arsenal ha provato a tornare in Colombia il giorno stesso in cui il nuovo decreto governativo è stato emanato ma i voli per il Sudamerica erano già stati cancellati.

Non essendo riuscito a tornare in patria con la famiglia, l'estremo difensore del Napoli ha subito pensato di fare scorta nei supermercati e subito dopo la società lo ha invitato a non lasciare la sua abitazione per tentare di andar via dal paese.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.