Inghilterra, Southgate scrive ai tifosi: "Dobbiamo lottare insieme"

In questi giorni l'Inghilterra sarebbe dovuta scendere in campo, gara che è stata ovviamente cancellata dall'emergenza del coronavirus. Il ct dei Tre Leoni ne approfitta per scrivere un appello agli inglesi.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

Una vera e propria chiamata alle armi, una presa di coscienza e responsabilità per affrontare, uniti come un solo uomo, il nemico più terribile, il coronavirus che sta flagellando il mondo e che ha stravolto le abitudini di milioni di persone. È questo quello che chiede il ct dell'Inghilterra Gareth Southgate in un'appassionata lettera rivolta a tutti i tifosi e cittadini inglesi e pubblicata sull'account Twitter ufficiale della Nazionale dei Tre Leoni. 

La sua squadra si sarebbe dovuta radunare in questi giorni per un'amichevole, e poi in estate per affrontare gli Europei: tutto saltato, cancellato da un male oscuro che può essere affrontato tutti insieme. Nella sua lettera Southgate ricorda che ognuno di noi può fare qualcosa e che ognuno può essere responsabile della salute dei soggetti più a rischio, sottolineando come in questo momento tutto il resto debba necessariamente passare in secondo piano.

Ci sarà tempo per pensare al calcio, e quando questo accadrà sarà perché questo brutto incubo apparterrà finalmente al passato. Ma fino a quel momento, ricorda il commissario tecnico inglese, chiunque dovrà fare la sua parte cercando di rendere il meno arduo possibile il compito di medici e infermieri, i veri eroi in questo momento così difficile. 

Southgate, l'appello ai tifosi: "La responsabilità è di ognuno di noi"

Cari tifosi dell'Inghilterra,

dato che avremmo riunito la squadra in questi giorni per affrontare le partite in programma in questo fine settimana di marzo, ritengo che sia il momento opportuno per scrivere un messaggio a tutti i nostri sostenitori. Per tutti noi il nostro obiettivo principale, adesso e per i prossimi mesi, non può essere che quello di prenderci cura delle nostre famiglie, sostenere la nostra comunità e lavorare insieme per superare quello che senza ombra di dubbio è l'ostacolo più difficile che abbiamo mai affrontato come collettività negli ultimi decenni.

A nome di tutta la squadra voglio cogliere l'occasione per mandare le nostre condoglianze a chi ha già perso i propri cari. I nostri pensieri sono con voi e con quelli che purtroppo soffriranno in modo simile nelle settimane che verranno. Come siete rimasti sempre uniti per supportare la nostra squadra, adesso dobbiamo lavorare tutti insieme per combattere un virus che sta causando così tanti problemi fisici ed emotivi. Quindi per favore, continuate a seguire le linee guida per l'igiene e le precauzioni messe in atto per controllare la diffusione del virus al fine di proteggere le persone più vulnerabili. Si tratta di una responsabilità che ricade su tutti noi.

Siamo anche consapevoli dell'incertezza economica che colpisce così tante aziende e, di conseguenza, praticamente ogni famiglia. Insieme alle sfide uniche di auto-isolamento, la perdita della routine per il normale lavoro e la vita sociale, questa sarà una dura sfida anche per il nostro benessere mentale. I nostri bambini possono sentirsi ansiosi e incerti, non è una situazione normale per nessuno di noi e sarà una sfida per tutti. Cercatevi l'un con l'altro, per favore, non soffrite da soli e ricordate che il nostro grande Paese ha già affrontato queste enormi sfide prima, insieme lo faremo di nuovo.

Avremmo dovuto giocare il prossimo fine settimana, e poi per tutta l'estate, ma adesso non è chiaramente il momento per noi di essere al centro della scena. Gli eroi saranno gli uomini e le donne che continueranno a lavorare instancabilmente nei nostri ospedali e centri medici per prendersi cura dei nostri amici e delle nostre famiglie. Non riceveranno il plauso individuale, ma sappiamo tutti che la loro importanza è al di là di qualsiasi cosa facciamo in campo. Quando giocheremo di nuovo come Inghilterra, sarà il momento in cui non solo il nostro Paese ma tutto il mondo sarà sulla strada della ripresa. 

Sono sicuro che, quando arriverà quel momento, non sarò mai stato più orgoglioso di essere il manager dell'Inghilterra. A nome di tutti auguro a voi e alle vostre famiglie di avere la forza e l'amore che serviranno per affrontare le sfide del futuro. I miei migliori auguri, Gareth Southgate.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.