Milan, nuovo nome per il post Ibrahimovic: la tentazione è Milik

Il polacco è in cima alla lista dei rinforzi per l'attacco in caso di addio dello svedese. De Laurentiis spara alto, ma nella trattativa può finire Calhanoglu.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il Napoli traccia la strada, il Milan la segue. Durante la sessione invernale di mercato le sue società si erano contese Zlatan Ibrahimovic: il centravanti svedese, dopo aver ascoltato la proposta di Gennaro Gattuso, aveva comunque deciso di accettare l'offerta dei rossoneri, che lo hanno blindato fino a fine stagione con opzione per il rinnovo di un ulteriore anno, in caso le cose si fossero messe bene. Invece, almeno da ciò che traspare in questi giorni, la conferma di Zlatan non è più così certa, perché la condizioni dettate dalla dirigenza milanista sarebbero cambiate in corso d'opera e, soprattutto, il suo referente Boban è stato appena fatto fuori.

Ora è Ivan Gazidis a tracciare le strategie future del club e, secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, al momento l'ipotesi di rinnovo non sembra essere presa in considerazione da nessuna delle due parti in causa. Se da una parte il manager sudafricano ragiona dal punto di vista prettamente economico e anagrafico, dall'altra Ibrahimovic ha compreso che, in vista della prossima stagione, difficilmente il Milan potrà costruirgli attorno una rosa in grado di competere per vincere. Le linee guida del fondo Elliott, d'altronde, sono chiare da sempre: serve gente giovane, capace di dare da subito il proprio contributo, ma anche di poter essere rivenduta con plusvalenza nel giro di qualche anno.

Così il Milan vuole risistemare le proprie casse disastrate, ed è logico che all'interno di questo ragionamento non trovino spazio investimenti alla Ibrahimovic. Poco male, perché lo svedese-  se addio sarà - potrebbe decidere di smettere o addirittura di guardarsi nuovamente attorno. Difficile un ritorno di fiamma da parte del Napoli, ma sicuramente non gli sarà difficile trovare qualcuno che lo faccia ancora giocare in attesa di appendere gli scarpini al chiodo. Detto ciò, il Milan dovrà per forza lavorare su un attaccante nuovo di zecca, seguendo appunto l'identikit tracciato dalla proprietà.

Calciomercato Milan Milik
Il centravanti del Napoli, Arkadiusz Milik: la punta polacca è finito nel mirino del Milan, che potrebbe acquistarlo qualora Ibrahimovic lasciasse il club a fine stagione

Milan, asse di mercato con il Napoli: il nuovo obiettivo è Milik

Nelle ultime ore ha preso campo la candidatura di Arkadiusz Milik, centravanti del Napoli che, di recente, è stato al centro di un caso diplomatico riguardante il mancato accordo per il rinnovo di contratto con la società partenopea. Il polacco non è più un titolare inamovibile e, il direttore sportivo Giuntoli, sta cercando un nuovo numero nove da consegnare a Gattuso in vista della prossima stagione. Tra questi candidati c'è anche Luka Jovic, lungamente inseguito da Boban e Maldini in estate, che paradossalmente potrebbe diventare la chiave decisiva per sbloccare una trattativa al momento solo ipotizzata.

De Laurentiis non intende certo regalare il polacco: niente sconti, questo è l'imperativo. E se l'arrivo di Andrea Petagna va letto come upgrade di Fernando Llorente, ecco che il potenziale acquisto di un nuovo attaccante potrebbe definitivamente liberare Milik. Si parla di cifre molto alte, che il Milan proverà ad abbassare inserendo qualche contropartita tecnica in mezzo. Non è infatti un mistero che a Gattuso piaccia molto Calhanoglu, eclettico elemento che può giostrare in varie zone di campo. Singer ci penserà e darà mandato a Gazidis per effettuare un primo sondaggio. Di certo, a oggi, si può dire che Milik sia più che un'idea per il Milan, deciso a rilanciarsi anche sul mercato dopo l'ennesima stagione in chiaroscuro.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.