L'Inter si tinge di Bleus: viva l'ipotesi Giroud, poi il colpo Tolisso

Mentre Marotta lavora per ravvivare i contatti col centravanti francese, per il centrocampo spunta un esubero del Bayern Monaco.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

Con il calcio giocato forzatamente fermo causa epidemia di Coronavirus, l'Inter pianifica le prime mosse per il futuro. I nerazzurri sono al lavoro per capire quali possano essere le prime mosse di mercato in vista della prossima estate, quando la squadra allenata da Antonio Conte avrà bisogno di qualche innesto di spessore per ridurre ulteriormente il gap con la Juventus. Sicuramente il restyling riguarderà un po' tutti i reparti, con un occhio a centrocampo e attacco. A proposito di attacco, va monitorata sempre la situazione legata a Lautaro Martinez, obiettivo principale del Barcellona, per il quale i blaugrana dovranno pagare i 110 milioni di euro di clausola rescissoria qualora i nerazzurri non avessero intenzione di trattare.

Parallelamente, però, andrà acquistato anche un vice Lukaku; il centravanti belga, in questa stagione, è stato chiamato a fare gli straordinari, perdendo un po' di smalto soprattutto nell'ultimo periodo. Serve qualcuno in grado di potergli dare il cambio, magari per giocare nelle partite meno importanti, o comunque un numero nove che possa subentrare a gara in corso per cambiare l'inerzia del match. L'identikit è sempre lo stesso: si tratta di Olivier Giroud, punta del Chelsea che già a gennaio è stato molto vicino a vestire la maglia dell'Inter. Il francese in estate sarà tesserabile a parametro zero.

I suoi rapporti con Conte, che aveva spinto in maniera decisa per acquistarlo in inverno, rimangono ottimi anche oggi che lo stesso Giroud ha riconquistato spazio nel Chelsea, tanto che di rinnovo non se n'è più parlato, men che meno adesso che tutto è fermo. Il francese piace anche alla Lazio, ma i nerazzurri dovrebbero avere una corsia preferenziale. E lo stesso tecnico leccese, a pochi mesi dall'affare sfumato, non ha certo cambiato idea: la riserva di Lukaku rimane una priorità e Giroud, per esperienza e qualità, è il profilo ideale da inserire nelle rotazioni di una squadra che vuole tornare a vincere.

Calciomercato Inter Tolisso Giroud
L'Inter piomba su Corentin Tolisso, centrocampista francese del Bayern Monaco: arrivato in Germania nel 2017, potrebbe lasciare il club per una cifra intorno ai 35 milioni di euro

Inter, nuova idea di mercato: piace Tolisso del Bayern

Il nome nuovo per il centrocampo dell'Inter è quello di Corentin Tolisso. Solo qualche ora fa la Bild aveva elencato i nomi dei calciatori del Bayern vicini a lasciare il club, e in cima alla lista c'era proprio il centrocampista francese. Approdato in Germania nell'estate del 2017 - dopo che il Bayern lo aveva strappato alla Juventus offrendo oltre 40 milioni di euro -, l'ex mezzala del Lione ha avuto diversi problemi di adattamento alla nuova realtà. Per carità, il suo spazio se lo è sempre ritagliato, ma l'impressione è che in realtà Tolisso non sia mai stato considerato veramente come una prima scelta.

Per portarlo via da Monaco, confidano le fonti tedesche, ci vogliono almeno 35 milioni di euro, una cifra importante se consideriamo che il contratto con la compagine bavarese scade nel 2022. Inoltre, lo scorso anno Tolisso ha sofferto di un brutto infortunio al legamento crociato anteriore del ginocchio destro, che gli ha fatto perdere buona parte della stagione. Un'altra grana potrebbe essere rappresentata dallo stipendio, visto che il francese - campione del mondo con i Bleus nel 2018 - attualmente guadagna circa 7 milioni di euro netti a stagione. La promessa comunque è quella di raggiornarsi, visti i buoni rapporti tra le società.

Di certo, oltre a Brozovic, Eriksen e Barella, l'Inter avrà bisogno di ristrutturare in maniera sensibile il proprio centrocampo, in attesa di capire cosa fare con Stefano Sensi. In tal senso, Tolisso diventerebbe un innesto di mercato importante, soprattutto se dimostrasse di aver recuperato definitivamente dai problemi fisici pregressi. Tatticamente potrebbe adattarsi molto bene al gioco di Conte, dando un buon contributo in zona gol e aggiungendo dinamismo e presenza lì in mezzo, dove troppo spesso l'Inter, in questa stagione, si è trovata in emergenza.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.