Assemblea di Lega Serie A: spunta l'ipotesi di sospendere gli ingaggi

L'incontro fra i vertici delle società italiane ha portato sul tavolo l'idea di sospendere gli stipendi per marzo: si discuterà con la FIGC e l'AIC.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Le alte sfere del calcio italiano continuano a confrontarsi per parlare di come superare l'emergenza legata al Coronavirus, che ha inevitabilmente toccato tutte le parti in causa per lo stop forzato alle competizioni sportive che molto probabilmente durerà ancora settimane, Serie A compresa.

C'è ancora incertezza su quando ripartiranno i tornei (e persino sulla loro ripartenza in generale) e per confrontarsi sui tantissimi temi oggi si è tenuta un'assemblea straordinaria della Lega a cui hanno partecipato tutti quanti i vertici dei club partecipanti al massimo campionato.

In queste ore si è discusso tanto delle tensioni fra le fazioni che vorrebbero ripartire con gli allenamenti già dalla prossima settimana e quella che invece spera di rimandare la ripartenza della preparazione. In ogni caso però dal confronto sono uscite ipotesi anche per fronteggiare le perdite economiche.

La Juventus
Lega Serie A: si discuterà l'opzione di sospendere lo stipendio dei giocatori

Serie A, la Lega valuta l'opzione della sospensione degli stipendi

Stando a quanto raccolto dalla Gazzetta dello Sport, i dirigenti dei club di Serie A hanno parlato (rigorosamente a distanza, in videoconferenza) senza toccare l'argomento della ripresa degli allenamenti.

Un'ipotesi che però è stata avanzata e discussa sarebbe quella della sospensione degli stipendi dei calciatori, almeno per il mese di marzo. Questa idea è arrivata direttamente dai club ma naturalmente non può essere adottata in autonomia.

Le 20 società di Serie A infatti avrebbero dato mandato al presidente della Lega Dal Pino di discuterne con le altre parti in causa, cioè la FIGC nella persona del presidente Gravina e l'Assocalciatori rappresentata da Damiano Tommasi.

C'è da capire come questa proposta sarà accolta, anche per la possibilità che il blocco dei campionati si prolunghi ancora di molto portando la sospensione degli stipendi a essere valutata anche per il mese di aprile.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.