WWE, Edge: "La nostra missione ora è far divertire la gente"

Tra ritorno e WrestleMania: 11 volte campione del mondo, è l’atleta con il maggior numero di titoli complessivi nella storia.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

11 volte campione WWE, è l’atleta con il maggior numero di titoli complessivi nella storia. Edge è tornato alla Royal Rumble 2020, dopo un infortunio che lo ha tenuto lontano dal ring per 9 anni. Il WWE Hall of Famer, in attesa della due giorni di WrestleMania (sabato 4 e domenica 5 aprile), si racconta. 

Che sensazioni hai pensando alla Royal Rumble 2020?

Nella mia carriera non sono mai stato nervoso prima di entrare su un ring, perché se c’è un posto in cui mi sento a mio agio è proprio lì, ma in quel caso è successo. Non posso spiegare la sensazione avuta quando è suonata la mia musica di ingresso, ho avuto la pelle d’oca. Credo che un ritorno così, dopo 9 anni, è una cosa che non era mai accaduta prima.

Come ci si sente a essere tornato di fronte al WWE Universe?

Dopo il ritiro forzato nel 2011 ho cercato di trovare delle cose da fare il più in fretta possibile. Essere di nuovo all’interno di tutto questo è come un ritorno all’ovile, è come ricominciare da zero. È la mia sfida più grande.

WWE, Edge tra il ritorno e WrestleMania 36

Chi ti ha impressionato fra le Superstar di NXT e NXT UK?

Ci sono tantissimi talenti. Adoro Finn Balor e Johnny Gargano, su di loro si basa NXT. È eccitante vederli performare, sono straordinari. Velveteen Dream è un diamante grezzo. Ha creato il suo personaggio ed è fantastico da vedere. Il futuro è suo. A NXT UK mi piace tantissimo Flash Morgan Webster, che mi ricorda anche me quando ero giovane. 

Perché le persone dovrebbero seguire WWE WrestleMania nelle serate del 4 e del 5 aprile?

Quest’anno, mai come prima, stiamo sperimentando qualcosa di inusuale. Il mondo attuale ha bisogno di sbocchi, di svaghi, che sia leggere un libro o guardare un film. Lo stiamo facendo per far dimenticare alla gente le brutte cose, per farli ridere, per intrattenerli. Finché lavoriamo in serenità, con la nostra salute garantita, perché non dobbiamo offrire uno spettacolo a tutti quanti? Se quelli che ci hanno visto si saranno divertiti, la nostra missione sarà compiuta. Si tratta di un privilegio, di un onore, ma anche di una responsabilità. Infatti nessuno la sta prendendo alla leggera, noi andiamo avanti per i fans. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.