Ranieri: "Il Governo è l'allenatore: gli italiani seguano le sue indicazioni"

Le parole dell'allenatore dei blucerchiati nell'intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

L'allenatore della Sampdoria (tra i blucerchiati sono risultati positivi al Covid-19 Gabbiadini, Colley, Ekdal, La Gumina, Thorsby, Bereszynski, Depaoli e altri giocatori che non sono stati resi noti) Claudio Ranieri ha parlato così nell'intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport: 

La prima reazione davanti a tutti quei casi è stata di allarme, mi sono spaventato. Poi però, parlando con i calciatori e sentendo che la situazione era sotto controllo, mi sono tranquillizzato. Il rinvio di Euro 2020? Era inevitabile e mi pare un provvedimento sensato, questo permetterà ai campionati nazionali di ricominciare l’attività senza fretta e nel rispetto delle norme di sicurezza. Il calendario sarà stravolto, si giocherà d’estate, ma lo faremo con il sorriso. Il calcio che riprende è un segnale della vita che torna alla normalità

Su come passa le sue giornate in quarantena:

La Settimana Enigmistica è un ottimo passatempo e un buon allenamento mentale, poi la lettura dei giornali. La fisioterapia per recuperare il tono muscolare al ginocchio sinistro. E la TV per seguire gli aggiornamenti. Vedere le immagini delle bare e ascoltare i bollettini quotidiani è un enorme dolore. Ribadisco il concetto: dobbiamo comportarci da squadra, rispettare l’allenatore e le sue regole. Il tecnico in questo momento è il governo che dà le indicazioni: gli italiani devono applicarle. È questa la strategia per vincere la partita. Le regole sono chiare: stare a casa e usare tutte le precauzioni igieniche possibili. Vedo in TV ancora troppa gente per strada. Non va bene. L’avversario è un nemico silenzioso, subdolo. È la prima volta nelle nostre vite che ci troviamo ad affrontare una sfida come questa e per vincerla serve il contributo di tutti. Dobbiamo farlo per noi, per il prossimo e per chi è impegnato al fronte: medici, infermieri, operatori sanitari. Il modo migliore per ringraziarli è osservare le regole

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.