Messi, Felipe Melo lo incorona a modo suo: "Andava preso a calci"

Il mediano brasiliano adesso in forza al Palmeiras definisce la stella del Barcellona il migliore di sempre e racconta la "tattica" con cui quando era al Brasile provavano a fermarlo: "Lo prendevamo a calci a turno".

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

Una delle materie preferite di discussione per gli innamorati del pallone sono i confronti per stabilire chi sia il migliore, spesso tra contemporanei ma di tanto in tanto anche tra stelle di epoche diverse. Nella sua lunghissima storia il gioco più bello del mondo ha avuto numerosi campioni che sono stati definiti "i migliori di sempre": per qualcuno è stato Pelé, per qualcun altro Di Stefano, Maradona, Garrincha, Cristiano Ronaldo o Lionel Messi, una classifica impossibile e che si basa su troppi parametri diversi, che sono del resto quello che rendono il calcio tanto diverso dagli altri sport.

Se infatti non è possibile stabilire il miglior calciatore in assoluto basandosi sul numero di gol segnati o trofei vinti, non resta altro da fare che formarsi una propria opinione, magari ascoltando il parere di chi di campioni dal vivo ne ha visti a profusione o di chi è sceso in campo, incrociando i tacchetti con fenomeni assoluti che forse, visti da vicino, possono fare ancora più impressione. Per Felipe Melo, roccioso mediano brasiliano che sta concludendo la carriera in Brasile, non ci sono dubbi: il migliore di sempre è stato Lionel Messi.

36 anni, da tre punto fermo del Palmeiras, dove è arrivato al termine di un lungo tour europeo che lo ha portato a visitare anche l'Italia (ha giocato con Fiorentina, Juventus e Inter) il bad boy brasiliano si racconta al Clarín, famoso quotidiano argentino, rivelando la sua passione per il Boca Juniors, per un calcio dove non si è mai messo in mostra - ma mai dire mai - e la sua ammirazione per la stella del Barcellona e della Seleccion, che non esita a definire il miglior calciatore di tutti i tempi.

Felipe Melo affronta Messi

Messi il migliore di sempre, parola di Felipe Melo: "Un giocatore unico"

Un vero e proprio attestato di stima, anche se per spiegare il valore di Messi e quanto fosse difficile affrontarlo da avversario il brasiliano utilizza volutamente parole forti, che non sminuiscono la sua fama di duro.

Si tratta di un giocatore unico, quando lo affrontavamo con il Brasile ci dicevamo che bisognava prenderlo a calci tutti, a rotazione, altrimenti non c'era modo di fermarlo. Nessuna cattiveria, sia chiaro: falli tattici, utili per spezzare il suo ritmo e disturbarlo.

Una strategia che evidentemente ha funzionato, dato che se nei 2 scontri tra i due a livello di club si è sempre imposto l'argentino, nell'unica gara tra nazionali in cui entrambi sono scesi in campo è stato il Brasile a vincere. Felipe Melo non ha paura di incorrere nell'ira dei brasiliani affermando che Messi non solo è il migliore al mondo oggi, ma è il migliore di tutti i tempi.

Cristiano Ronaldo è fortissimo, può segnare anche 5 gol. Ma può farlo anche Messi, che in più gioca per la squadra e fa segnare anche i compagni. Non ho mai visto giocare Pelé, di Maradona ho ricordi vaghi e solo dei Mondiali del 1990. In Brasile dicono anche Zico, ma non posso esprimermi perché anche lui l'ho visto giocare pochissimo.

Melo traccia anche un bilancio della sua carriera, che tra alti e bassi lo ha visto indossare comunque le maglie di alcuni dei club più importanti al mondo, vincere titoli e giocare con il Brasile. È soddisfatto, soprattutto se pensa all'infanzia tanto difficile.

Sono nato e cresciuto nella peggior favela di Rio, mio padre lavorava tutto il giorno mentre mia madre restava a casa con noi. Se non fossi diventato un calciatore non so cosa sarebbe stato di me, so solo che il 95% dei miei amici d'infanzia oggi non c'è più, è morto.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.