F1, dietrofront: niente GP di Monaco e nuovo regolamento tecnico nel 2022

In primis posticipata, la gara tra i muretti del Principato è stata definitivamente cancellata. L'incertezza nel futuro fa slittare le novità tecniche di un anno.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Quello che vedete nella foto di copertina è Lewis Hamilton, in azione con la sua Mercedes nel Gran Premio di Formula 1 disputato a Montecarlo nel 2019. Ebbene, quest'anno il campione del mondo in carica ed i rispettivi rivali non si sfideranno nel saliscendi del Principato. Dopo aver posticipato Barhain, Vietnam, Olanda e Spagna e rinviato pure Monaco, è arrivata da poco la cancellazione definitiva.

Brutta notizia, questa. Diffusa da un comunicato ufficiale diramato dall'Automobile Club De Monaco, che - a causa di tutti i disagi portati dal Covid-19 - non ha individuato le possibili condizioni richieste dall'evento, il più glamour del calendario iridato. Un danno che si fa a sommare ad altre perdite, non solo monetarie. Purtroppo, come già detto, ne fanno le spese i professionisti di settore.

A completare un quadro già di suo devastante, ecco l'arrivo di una notizia riguardante il regolamento tecnico. La tanta attesa (e desiderata) rivoluzione richiesta, non avverrà nel 2021. Bisognerà attendere un altro anno per vedere in pista monoposto completamente inedite e dal nuovo disegno. L'incertezza economica del momento ha suggerito FIA ed organizzatori a posticipare il tutto. Per la Formula 1 sono tempi duri. Molto duri. 

Gara di Formula 1 cancellata per il Principato di Monaco
Charles Leclerc non potrà correre il Gran Premio di Formula 1 casalingo: Monaco si arrende al Coronavirus

Formula 1 nel caos e nel dubbio: salta Montecarlo e monoposto immutate per un altro anno

Non sarà affatto contento il Principe di Monaco. Alberto Secondo. Il "suo" Gran Premio non si correrà. La notizia è appena uscita ed ha fatto il giro del paddock. La Formula 1 conta una perdita importante, perlomeno se parliamo del calendario 2020. Perdita pure per Charles Leclerc, unico monegasco in griglia e protagonista nel 2019. Il ferrarista, come tutti i colleghi, saranno costretti a rinunciare all'evento più mondano della stagione.

Un vero peccato, ma il Coronavirus e la relativa paura che porta con sé miete vittime di ogni tipo. In questo clima di terrore, dubbio ed incertezza, i soldi rappresentano la prima voce toccata. Ecco perché è arrivata una seconda decisione: niente nuovo rivoluzionario regolamento tecnico nel 2021. Ciò significa che le monoposto avranno sì diverse evoluzioni, ma non rivoluzioni.

Meglio attendere un altro anno. In teoria. Diciamo "in teoria", perché adesso la situazione non è possibile da prevedere. Vedremo. Sarà già una bella cosa tornare presto in pista, portando avanti il programma già stilato. Al futuro tecnologico, si penserà poi, con calma. Calma, bella parola. Difficile rimanere tranquilli ora. FIA, Media Liberty, Dorna, Federmoto e tanti organi competenti lavorano giorno e notte per salvare il salvabile. Speriamo di vedere presto in azione la Formula 1. E non solo.  

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.