FIFA 20, in Spagna ecco un torneo per i giocatori della Liga

Con il calcio giocato fermo, la Liga resta comunque protagonista: lo fa grazie a un torneo del gioco griffato EA Sports, che vedrà virtualmente in campo un giocatore per squadra.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

C'è una Liga che non si ferma. Con il campionato vero e proprio sospeso a tempo indeterminato per l'emergenza coronavirus, tocca alla realtà virtuale dare un seguito alla passione di milioni di spagnoli, il calcio. Sta infatti nascendo nelle ultime ore un'idea curiosa, quella di dar vita a un torneo semi-ufficiale di Playstation che metta di fronte tutte le squadre del massimo torneo spagnolo a FIFA 20.

La proposta viaggia in rete per mano di Ibai Llanos. Di professione presentatore televisivo, Llanos è membro del team G2Esports ed è molto attivo sui social. Su Twitter, dove è seguito da più di un milione e 200mila utenti, ha lanciato un curioso invito, rivolto a ogni giocatore per i 20 club della Liga 2019/2020: rappresentare la propria squadra per prendere parte a delle gare online.

Un appello che ha subito riscontrato notevole eco, come attestato dai video postati dallo stesso Llanos su Twitter. A rispondere sono stati volti noti, come Sergi Roberto del Barcellona e Thibaut Courtois del Real Madrid. Un sostegno che ha funzionato, tanto da coinvolgere altri messaggi, da Carlos Soler del Valencia ad Adam Januzaj della Real Sociedad fino a Marcos Llorente dell'Atlético Madrid, eroe nel passaggio ai quarti di finale di Champions League dei colchoneros contro il Liverpool.

Atletico Madrid, Marcos Llorente festeggia una rete al Liverpool
Atletico Madrid, Marcos Llorente esulta dopo un gol al Liverpool

Liga pronta a scendere in campo: Asensio rappresenterà il Real Madrid

Così, mentre un enorme punto interrogativo avvolge il futuro del calcio europeo, in Spagna ci sarà una Liga che gioca. Ibai Llanos ha diffuso l'elenco dei giocatori virtuali impegnati per ogni singola squadra: Sergi Roberto rappresenterà appunto il Barcellona, mentre per il Real avrà il joystick in mano Marco Asensio. A guidare invece Siviglia e Betis saranno rispettivamente Sergio Reguilon e Borja Iglesias: sono stati proprio loro due a fornire la curiosa idea a Llanos, giocando qualche giorno fa una sfida virtuale a FIFA 20 con vittoria per 1-0 dei biancoverdi.

Gli altri giocatori in scena nelle partite (oltre appunto a Januzaj, Llorente e Soler), che saranno trasmesse in diretta su Twitch, saranno Jason Remeseiro per il Getafe, Manu Morlanes per il Villarreal, Josè Antonio Martinez per il Granada, Gorka Guruzeta per l'Athletic Bilbao, Ruben Garcia per l'Osasuna, Carlos Clerc per il Levante, Lucas Perez per l'Alaves, Pedro Porro per il Valladolid, Edu Exposito per l'Eibar, Kevin Vazquez per il Celta e Alex Pozo per il Mallorca. Venti volti per 20 squadre.

A commentare il torneo saranno alcuni personaggi televisivi. Il regolamento è quello di un torneo vero e proprio. Le prime 12 squadre del campionato accederanno agli ottavi di finale, mentre i restanti otto team si sfideranno per accedere ai playoff. I quarti di finale si disputeranno sabato, le semifinali e la finalissima domenica. Al discorso  ludico si affiancherà ovviamente quello benefico, con ricavato delle donazioni devoluto in beneficenza agli ospedali spagnoli. Un calcio al virus, anche se virtuale.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.