Emergenza Coronavirus, taglio agli stipendi dei calciatori? Risponde Tommasi

Le parole del presidente dell'Assocalciatori ai microfoni dell'Ansa.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

Il presidente dell'Assocalciatori Damiano Tommasi ha parlato ai microfoni dell'Ansa dell'ipotesi di tagliare gli stipendi dei giocatori in questo delicato momento per tutto il paese:

Il tema della sostenibilità del sistema calcio durante e dopo questa crisi globale è ovviamente tema di estremo interesse per tutti quelli che vivono in questo sistema, calciatori compresi. Tutti abbiamo l'interesse che l'equilibrio economico venga preservato e proprio per questo dobbiamo valutare tutti gli elementi del momento. Mancati introiti, rinvio delle competizioni, cancellazione di eventi, contributi governativi, aiuti federali, sostegno delle istituzioni internazionali. Tutti questi elementi ci diranno quale sarà il ruolo dei calciatori

Sullo stesso argomenti ieri il presidente della FIGC Gabriele Gravina aveva detto: 

Il taglio degli ingaggi dei calciatori in questo momento di emergenza non deve essere un tabù. Credo che ci si debba mettere tutti attorno a un tavolo. Crisi ed emergenza ci sono per tutti e anche il nostro mondo deve avere la capacità di rimanere unito. Siamo chiamati a un gesto di grande responsabilità e a dare senso alla parola solidarietà

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.