Coronavirus, anche i medici dello sport in campo: "Dobbiamo esserci"

Il presidente Maurizio Casasco invita i propri 4.000 medici a offrire il proprio contributo al Paese.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

In un momento di emergenza nazionale, tutte le categorie mediche si stanno dando da fare per cercare di dare il proprio contributo. Per questo motivo pure la Federazione Medico Sportiva Italiana (Fmsi) invita i propri 4.000 medici a offrire il proprio contributo al Paese, prestando servizio volontario presso le strutture sanitarie della loro regione o di quelle maggiormente colpite dall'emergenza Coronavirus.

Il Presidente della federazione, Maurizio Casasco lancia un appello forte:

Come medici, prima ancora che come medici dello Sport dobbiamo pensare all'emergenza nazionale. Stanno scendendo in campo i medici in pensione, stiamo mandando in trincea i neo-laureati. Non possiamo non esserci noi! 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.