UFC 249, Khabib Nurmagomedov: "Presto avremo la location per l'evento"

Il daghestano parla del possibile spostamento dell'evento originariamente previsto a Brooklyn, ma che potrebbe svolgersi anche fuori dagli USA.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Khabib Nurmagomedov e Tony Ferguson si affronteranno, nonostante il coronavirus. Ad affermarlo è stato il presidente UFC Dana White, quando - suo malgrado - ha comunicato il posticipo dei prossimi tre eventi della promotion, con la card di Londra di questo weekend che è stata quindi dismessa con diversi match che sono però stati spostati nell'evento Cage Warriors 113. Addirittura, due protagonisti di altrettanti match sono stati scelti come main eventer della card, con Darren Stewart e Bartosz Fabinski che si sfideranno nell'incontro principale dell'evento - che si terrà a porte chiuse - in una contesa comunque sotto l'egidia UFC.

E UFC 249? Qui il problema va analizzato in maniera più ampia: Brooklyn, infatti, rappresenta uno dei punti più a rischio per quanto riguarda l'espansione del COVID-19, con la promotion che aveva già valutato nelle scorse settimane l'ipotesi di spostarsi all'UFC Apex o in località comunque attualmente non toccate eccessivamente dal virus. Una scelta che ha fatto discutere non poco, considerato come lo sport in generale si sia di fatto fermato su suolo statunitense dopo un iniziale approccio sprezzante da parte del presidente degli USA Donald Trump, che aveva apostrofato il "virus cinese" - parole sue, che hanno scatenato non poche polemiche - come un problema risolvibile dalle frontiere chiuse della sua nazione. Nulla di più disatteso, con l'America che si è trovata costretta ad adottare misure d'emergenza per far fronte alla pandemia. 

E Khabib Nurmagomedov, in tutto ciò, cosa ha da dire? Poche parole, come suo solito, ma decisive. In una video-chat streaming con il suo manager Ali Abdelaziz, il daghestano ha chiarito come Dana White dovrebbe presto fornire informazioni su una nuova location per UFC 249.

Vedremo, nei prossimi giorni Dana White ci darà una nuova location. Ci servono al massimo un centinaio di persone dentro l'arena, la si chiude con 100 persone dentro e si fa l'evento. Prendiamo le telecamere, mandiamo il PPV e tutti noi possiamo combattere. Chi è in quarantena potrà starsene seduto comodo a casa, guardandosi l'evento e divertendosi. Io credo che ci servano giusto un centinaio di persone per mettere in piedi tutto. Prendete le telecamere e vediamo chi è il miglior peso leggero di sempre! Questo è un match molto, molto importante, ed è per questo che mi piaccono le politiche UFC: loro provano sempre a far scontrare i migliori tra loro.

UFC: Ferguson
Tony Ferguson dovrebbe - condizionale d'obbligo - sfidare Khabib Nurmagomedov a UFC 249, in una location ancora da definire.

UFC 249: il padre di Khabib apre anche a Dubai

Abdulmanap Nurmagomedov, padre di Khabib, ha comunque offerto una soluzione alternativa al suolo americano per UFC 249: parlando con RBC Sports, il consanguineo del campione pesi leggeri ha chiarito come Dubai possa essere una ipotesi appetibile sia per il clima che per il fatto che gli Emirati Arabi pagherebbero bene e meglio per un evento del genere. Abu Dhabi, invece, potrebbe essere una buona soluzione alternativa.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.