Icardi, futuro in Italia: in estate Maurito in bilico tra Juve e Napoli

L'argentino non vuole restare a Parigi e valuterà in estate un possibile trasferimento al Napoli o alla Juventus, senza escludere un ritorno all'Inter che rimane comunque quasi impossibile. C'è anche l'ipotesi Real Madrid.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

La stagione di Mauro Icardi al PSG, club in cui si è accasato in prestito la scorsa estate proprio nell'ultimo giorno di calciomercato, registra numeri importanti e in linea con quelli che hanno sempre contraddistinto la sua carriera: l'argentino ha segnato 20 gol in 31 presenze, lasciando il segno tanto in Ligue 1 quanto in Champions League e trascinando la squadra di Tuchel in vetta al campionato e ai quarti di finale della più importante manifestazione continentale per club prima della sospensione a causa del coronavirus.

Nonostante questo, non è mai davvero sbocciato l'amore tra il club e il centravanti, che del resto aveva accettato la destinazione parigina soltanto dopo un lungo e infruttuoso tira e molla con l'Inter, che ne detiene il cartellino e di cui per anni è stato bomber e bandiera: Mauro Icardi non ha mai fatto parte dei piani di Antonio Conte, che fin dal suo arrivo alla Pinetina ha chiarito come la sua priorità fosse avere a disposizione un attaccante capace di aiutare la squadra come Romelu Lukaku e come per l'argentino non ci sarebbe stato spazio.

Una questione tecnica ma soprattutto caratteriale, che ha portato a un divorzio brusco e a un matrimonio riparatore, quello con il PSG, che è sempre apparso come temporaneo: Icardi si trova a Parigi in prestito con diritto di riscatto, ma quale sia la volontà del club di Al-Khelaifi non ha intenzione di prolungare la sua permanenza nella capitale francese più del dovuto e medita un ritorno in Italia. Vorrebbe tornare all'Inter, che però non può né vuole trattenerlo e sarà costretta a cederlo alla concorrenza: Napoli e Juventus sembrano le destinazioni più probabili, mentre il Real Madrid rimane per il momento defilato.

Mauro Icardi

Icardi in bilico: vuole lasciare Parigi, sulle sue tracce Napoli e Juventus

Icardi al Real Madrid, in effetti, accontenterebbe un'Inter che non ha mai gradito l'ipotesi di cedere il bomber argentino, il cui valore tecnico non può essere comunque messo in discussione, a due dirette concorrenti per lo Scudetto: gli spagnoli sono rimasti delusi da Jovic e cercano l'erede di Benzema, il tecnico Zidane non apprezza particolarmente Maurito ma potrebbe essere sollevato dall'incarico. Le basi per una trattativa, dunque, ci sono, con le merengues pronte a mettere sul piatto alcune contropartite tecniche ancora da individuare e che per il momento però non affondano il colpo.

Una situazione di cui potrebbero approfittare gli altri club interessati: il Napoli cederà Milik e forse si priverà anche di Mertens, e cerca una soluzione di spessore per tornare a lottare per lo Scudetto sotto la guida di Gattuso. Icardi rappresenterebbe ovviamente il top, con lo scoglio maggiore rappresentato dalla volontà del diretto interessato, che gode peraltro di un ricco contratto con l'Inter fino al 2022 che De Laurentiis difficilmente potrà pareggiare. Sul cartellino un accordo potrebbe essere trovato anche a cifre inferiori rispetto ai 70 milioni richiesti dai nerazzurri, soprattutto se i campani dovessero risultare l'unica alternativa possibile alla Juventus.

Proprio così: i bianconeri sono ancora in corsa per il bomber argentino, ma i cattivi rapporti con l'Inter non dovrebbero rendere facilmente percorribile una trattativa che oltretutto andrebbe a riguardare in prima persona i rispettivi ds Marotta e Paratici. Il duo che ha fatto grande la Juventus si è separato tra mille polemiche, e con le ruggini di Calciopoli ancora presenti e una rivalità che è tornata ad accendersi quest'anno con i nerazzurri nuovamente competitivi per lo Scudetto un trasferimento di Icardi a Torino sembra decisamente improbabile. Con la riapertura del calciomercato ne sapremo di più, ma certo è che come la precedente anche la prossima estate potrebbe essere quella di Maurito.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.