WWE, Wrestlemania sarà "a porte chiuse" per il Coronavirus

La federazione ha comunicato che l'evento più importante dell'anno non si terrà a Tampa Bay ma a Orlando senza pubblico.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

L'emergenza globale legata ai contagi da Coronavirus colpisce anche il mondo del wrestling: la WWE ha infatti annunciato che la 36esima edizione di Wrestlemania non si disputerà più a Tampa Bay come in programma da mesi.

La federazione di Stamford ha rilasciato un comunicato ufficiale in cui spiega che l'evento più importante dell'anno non si terrà a Tampa per evitare assembramenti di persone, con la nuova sede che è quella del Performance Center.

In collaborazione con le autorità locali e il governo, è stato deciso che Wrestlemania e tutti gli eventi correlati a Tampa Bay non ci saranno. Ma Wrestlemania andrà comunque in onda il 4 aprile in pay per view e sul WWE Network. Sarà ammesso solamente il personale essenziale nella sede del Performance Center di Orlando.

Una scelta drastica ma quasi inevitabile per la WWE che doveva scegliere se annullare lo show più importante che ha oppure provare a trasmetterlo in condizioni di sicurezza come accadrà in queste settimane con gli show settimanali RAW, Smackdown e NXT.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.