Manchester United, Matic rinnova: Pogba e Lingard verso l'addio

Il club ha comunicato d'aver esercitato, in accordo col giocatore, l'opzione per il rinnovo del contratto di Matic. In bilico invece il futuro di Pogba, Lingard e Mata

0 commenti

di - | aggiornato

Share

L'emergenza coronavirus ha varcato anche i confini del Regno Unito, bloccato la Premier e stoppato la corsa del Manchester United che poteva essere considerata probabilmente la squadra più in forma d'Inghilterra. Dopo le due settimane di pausa, i Red Devils hanno inanellato cinque vittorie e due pareggi in sette partite, segnando 19 volte e subendo solo due reti. La ciliegina sulla torta è stata la vittoria nel derby contro il City, ultimo acuto prima del blocco imposto dalla Football Association. 

I numeri sono ora dalla parte di Solskjaer, il norvegese - da quando si è seduto sulla panchina dello United - è il tecnico che ha fatto più punti dopo Klopp e Guardiola e l'acquisto di Fernandes e Ighalo, voluti fortemente dal manager, si stanno rivelando più che azzeccati. 

Ma in una squadra che ora viaggia a pieno regime, ci sono anche dei casi da risolvere. Il primo tra tutti è Paul Pogba. Il francese non gioca dal 26 dicembre, è fermo per un problema alla caviglia e in stagione ha messo insieme solo 610 minuti tra Premier ed Europa League. Un bottino magro e che ha creato un solco tra Pogba e l'ambiente di Manchester, tanto che ora da più parti s'invoca la cessione del giocatore. Pogba è in scadenza nel 2021, c'è un'opzione nel contratto che permette l'allungamento di un altro anno, ma Raiola sta lavorando per far sì che in estate si possa arrivare all'addio. L'ex Juve vuole andare via, l'ha fatto capire tramite il suo agente, spera di tornare in bianconero o di convincere Zidane a portarlo a Madrid. Sono queste le due destinazioni predilette da Pogba. 

Manchester United, Pogba in campo
Manchester United, Pogba al passo d'addio

Manchester United, Matic rinnova: Lingard al passo d'addio

Lo United è pronto a sedersi al tavolo, parte da una base d'asta di 100 milioni, cioè la somma che nel 2016 era stata investita per prelevarlo dalla Juventus. Non solo Pogba. Però. Sono diversi i giocatori in bilico e che il prossimo anno potrebbero lasciare Manchester. Tra questi non ci sarà Nemanja Matic poiché il club ha deciso di attivare la clausola di prolungamento e allungare fino al 2021 il contratto del serbo. Autore di ottime prestazioni nell'ultimo periodo.

Svanisce quindi un obiettivo per Inter e Milan che erano sulle tracce di Matic, ingolosite dalla possibilità di accaparrarsi un giocatore di qualità ed esperienza a parametro zero. La permanenza di Matic, del resto, era stata già anticipata da Solskjaer nei giorni scorsi e ora ha trovato conferma nei fatti. 

Occhio alla situazione di Mata e Lingard. Entrambi sono in scadenza nel 2021 e tutti e due non sembrano rientrare nei piani di Solskjaer. Lingard, gestito anche lui da Raiola, viene valutato circa 25-30 milioni ed è stato proposto anche in Italia. Senza però trovare grandi riscontri. Tanto talento, ma altrettanta incapacità nel dare continuità alle proprie prestazioni, Lingard potrebbe rimanere in Premier o andare all'estero, ma sembra inevitabile il suo addio. Così come quello di Mata che invece ha corteggiatori dalla MLS e anche dalla Spagna. Cessioni che serviranno per aprire spazi ai nuovi arrivi: sul taccuino dello United ci sono soprattutto Jack Grealish e James Maddison. 

 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.