Hernanes: "Spero che la Lazio possa vincere lo Scudetto"

Le parole dell'ex giocatore di Lazio, Inter e Juventus.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

Hernanes, ex giocatore di Lazio, Inter e Juventus e attualmente in forza al San Paolo, ha parlato così nell'intervista rilasciata a La Repubblica:

In tutto il mondo stiamo temendo per l’emergenza Coronavirus. Più che per il virus in sé, sono preoccupato per la paura che sta causando tra le persone e le famiglie. Faccio gli auguri a tutti, spero che non si creino troppi allarmismi e che questa situazione si risolva il prima possibile

Sulla Lazio:

La squadra di Inzaghi merita di essere lì e sono contento per tutti i laziali che sicuramente stanno godendo per questa splendida cavalcata. Vedere i biancocelesti giocare è un divertimento. Spero che possano arrivare a vincere lo Scudetto. In Brasile tutti hanno seguito il campionato italiano e sono rimasti sorpresi da quello che sta facendo la Lazio, soprattutto perché hanno visto per otto anni la Juventus vincere lo Scudetto con facilità. Nessuno riusciva a starle dietro, correva troppo veloce per tutti. Adesso le squadre in lotta per il primo posto sono proprio quelle in cui ho giocato in Italia, per questo tante persone mi fermano e me ne parlano. Se mi manca Roma? Sì, mi mancano molto i tifosi, così come tutta la bellissima città di Roma. Ogni volta che torno è sempre emozionante. Ero in Italia a fine gennaio e sono passato per la Capitale perché ho fatto scalo lì per andare a San Paolo. Quando ero all’aeroporto ho incontrato dei tifosi e, anche se per pochi minuti, è stato bellissimo rivivere quell’atmosfera

Sul centrocampo della Lazio:

Luis Alberto e Milinkovic sono due ottimi giocatori, sono bravissimi. Se fosse capitato di giocare con loro, sarebbe stato sicuramente piacere. Leiva? Mi ha anche chiamato prima di accettare la Lazio, ci siamo parlati un po'. Gli ho raccontato come era vivere il calcio a Roma e visto quanto sta facendo sono contento per lui. Siamo stati anche compagni di nazionale nel Brasile, abbiamo giocato insieme le Olimpiadi di Pechino nel 2008

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.