Calciomercato, nel Chelsea che si rinnova sono ben 5 gli esuberi

Nel piano di rinnovamento previsto dal manager Lampard, che in estate potrà operare per la prima volta sul mercato dei Blues, alcune stelle sono già con la valigia in mano: Barkley, Batshuayi, Marcos Alonso, Giroud e Pedro.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il bilancio della prima stagione alla guida del Chelsea di Frank Lampard, pur se in sospeso a causa dello stop arrivato a causa del coronavirus, non può che essere considerato positivo: con appena un anno di esperienza come tecnico del Derby County alle spalle, impossibilitato a operare sul calciomercato a causa dello stop imposto ai Blues dalla FIFA e che ha riguardato le ultime due sessioni, l'ex bandiera del club ha saputo fare di necessità virtù centrando comunque buonissimi risultati.

Al momento dello stop, infatti, il Chelsea era quarto in Premier League con tre punti di vantaggio sul Manchester United quinto e ancora in corsa per la FA Cup. Certo in Champions League i Blues sono con un piede e mezzo fuori, dopo il 3-0 rimediato in casa con il Bayern Monaco nell'andata degli ottavi di finale, ma Roman Abramovich non può che essere contento del lavoro svolto da Lampard, che come detto si è del resto ritrovato a lavorare con grandissimi limiti di manovra.

Bravissimo nel valorizzare giovani come Mount, Abraham, James e Tomori, il manager dei Blues ha ottenuto risultati più che incoraggianti e tutto lascia pensare che nella stagione che verrà questi potranno essere ancora migliori, soprattutto considerando che in estate il Chelsea potrà nuovamente muoversi sul calciomercato, permettendo a Lampard di disegnare una squadra su misura per il suo stile di gioco. Arriveranno nomi importanti, e nomi importanti lasceranno Londra: il Mirror oggi ha individuato 5 sicuri partenti che potrebbero interessare diversi club europei.

Giroud abbraccia Pedro
Olivier Giroud e Pedro sono due dei cinque giocatori che per il Mirror sicuramente lasceranno il Chelsea in estate.

Calciomercato, saldi in casa Chelsea: 5 giocatori in uscita

Acquistato Hakim Ziyech dall'Ajax per oltre 40 milioni di euro, Lampard intende fare spazio al nuovo arrivo, stabilire gerarchie ben precise in zona e recuperare qualche milione tra cartellino e ingaggi da reinvestire in ulteriori rinforzi. E il primo nome sulla lista dei partenti è quello di Olivier Giroud: riserva conclamata del giovanissimo Abraham, il centravanti campione del mondo è rimasto confinato in panchina per tutta la prima parte della stagione per poi tornare protagonista nelle ultime giornate precedenti allo stop per il coronavirus, scendendo in campo come titolare nelle ultime 3 gare e segnando 2 reti. 

La sua permanenza al Chelsea, tuttavia, continua a restare in dubbio: il contratto che lo lega al club scade a giugno e difficilmente sarà rinnovato, con Tottenham, Inter e Lazio che restano le destinazioni più probabili. Sicuramente la sua partenza coinciderà con l'arrivo nei Blues di un altro attaccante, anche perché sembra prossimo alla partenza anche Michy Batshuayi: a 26 anni la punta belga ha vissuto una stagione da assoluto comprimario, schierato una sola volta da titolare (16 presenze complessive) e segnando la miseria di un gol. Lampard non sembra avere mai creduto in lui, che del resto non è mai riuscito a compiere negli ultimi anni quel salto di qualità che in tanti si aspettavano.

In partenza anche Pedro, giocatore dalla classe indiscutibile ma che nell'ultima stagione è apparso un po' in ombra, finendo nelle gerarchie di Lampard alle spalle di Willian, Pulisic e Hudson-Odoi: lo spagnolo non è uno abituato ad alzare la voce, ma sicuramente non accetterà di recitare il ruolo di comparsa ancora a lungo e se ne andrà a parametro zero, e anche se a fine luglio avrà 33 anni c'è da scommettere che soprattutto in Spagna le offerte per lui non mancheranno.

Altro spagnolo in bilico è Marcos Alonso, che Antonio Conte considerava un punto fermo quando guidava i Blues e che potrebbe presto riabbracciarlo all'Inter. Se con Sarri il terzino iberico era finito a giocarsi il posto con Palmieri - altro possibile partente con destinazione Italia - con Lampard è finito spesso in panchina e sembra comunque uno dei giocatori più sacrificabili sul calciomercato. La sua cessione potrebbe portare fino a 30 milioni di euro nelle casse del Chelsea.

Dovrebbe salutare anche Ross Barkley, talentuoso centrocampista acquistato nel gennaio del 2018 ma che non è mai riuscito a completare la trasformazione da talento emergente a giocatore capace di fare la differenza. L'ex Everton è rimasto sospeso nel limbo, alternando alti e bassi e non guadagnandosi mai una maglia da titolare inamovibile. A giugno il divorzio sembra inevitabile, e anche se al ragazzo non mancheranno le offerte sarà difficile che queste arrivino da un club tanto prestigioso quanto quello in cui si trova oggi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.