Manchester United, gol e qualità: Bruno Fernandes è già un leader

Il centrocampista dei Red Devils ha impattato alla grande sulla nuova realtà, vincendo il premio come miglior giocatore del mese di febbraio.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

Tra i matrimoni più importanti celebrati nella sessione di mercato di gennaio, quello tra Bruno Fernandes e il Manchester United, almeno al momento, è sembrato il più redditizio. L'impatto del centrocampista portoghese in Premier League è stato clamorosamente rapido ed efficace, tanto che in pochissimo tempo l'ex Sporting è stato capace di prendersi non solo la titolarità nell'undici di Solskjaer, ma anche di diventarne il perno centrale, attorno al quale ruota l'intero sistema dei Red Devils.

I 50 milioni di euro spesi per strapparlo ai Leoni, adesso, non sembrano poi così tanti. E anzi, da quelle parti cominciano già a sprecarsi i paragoni con Cristiano Ronaldo. Iperboli concesse, ovviamente, anche se poi la realtà ci dice altro. Fatto sta che Bruno Fernandes ha segnato 2 gol e messo a referto 3 assist nelle prime cinque partite di campionato, corredando il tutto anche con una rete in Europa League, e a margine è stato anche nominato giocatore del mese di febbraio.

Inoltre, il suo arrivo è coinciso con una delle strisce positive più lunghe della stagione del Manchester United, che prima della sospensione del campionato a causa dell'emergenza Coronavirus, aveva messo insieme undici partite senza sconfitte, raddrizzando peraltro un classifica che, intorno a Natale, non era messa benissimo.

Bruno Fernandes e il momento al Manchester United
Bruno Fernandes, centrocampista del Manchester United: il portoghese, arrivato durante la sessione di mercato invernale, ha avuto un grande impatto nell'economia di gioco dei Red Devils

Bruno Fernandes e la stima per Ronaldo: "Cristiano è sempre stato un esempio"

Se dalle parti di Old Trafford sei portoghese e, inoltre, ti capita di vincere da solo qualche partita, allora i paragoni con Cristiano Ronaldo si sprecano. Bruno Fernandes condivide lo spogliatoio della nazionale lusitana proprio con il campione della Juventus:

Mi ha accolto benissimo. Io l'ho sempre considerato un idolo e mi sono accorto che è un riferimento per tutti i miei compagni. Quando sono stato convocato per la prima volta in nazionale mi ha fatto i complimenti, dicendomi che apprezzava come stavo giocando allo Sporting. Parole come queste fanno la differenza.

In un'intervista poi ripresa sulle pagine del Mirror online, Fernandes si è poi soffermato su questo primo periodo in Inghilterra:

Ho trovato un'atmosfera unica, Old Trafford ti trasmette un calore unico già da quando imbocchi il tunnel per entrare in campo. Sono rimasto molto colpito già dal primo viaggio, quando ero venuto qui per sostenere le visite mediche.

Parole forti, molto importanti, da parte di un giocatore dal carattere decisamente fumantino, capace di incendiare le folle con le sue giocate ma anche di innervosire compagni e avversari. Di recente, durante l'ultimo derby di Manchester, ha zittito Guardiola portandosi il dito davanti alla bocca, spiegando poi che quella è stata una reazione a un comportamento scorretto da parte del manager catalano. E, anche in passato, non sono mancati i colpi di testa: lo scorso anno, per esempio, si era presentato con un bodyguard all'allenamento dello Sporting per paura di essere aggredito.

E che dire dei cartellini ricevuti a causa della sua troppa foga in campo? Insomma, carattere e personalità non gli mancano, il che è un bene soprattutto perché deve misurarsi con un ambiente abbastanza competitivo. Le sue prime uscite sono state promettenti, ora bisognerà confermarsi se e quando la stagione riprenderà. Il Manchester United rincorre la zona Champions League: con un Bruno Fernandes così, adesso, tutto è possibile.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.