Pallone d'Oro 2020, le proiezioni dopo i primi mesi dell'anno

Lewandowski e De Bruyne davanti a tutti, Neymar approfitta dell'eliminazione del Liverpool per superare i pilastri dei Reds: la griglia di Gol.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

All'assegnazione del prossimo Pallone d'Oro mancano ancora tanti mesi e ne sono passati pochissimi dal sesto trionfo in carriera di Lionel Messi. L'evoluzione delle prime settimane del 2020, però, permettono di analizzare le prime indicazioni giunte dal top dei campionati europei e dalla fase ad eliminazione diretta di Champions ed Europa League, limitatamente ai match disputati prima dell'interruzione per l'emergenza Coronavirus.

Il portale Gol ha tracciato le prime griglie per il trofeo del miglior giocatore dell'anno, creando una classifica settimanale sulla base di quanto successo nel corso dei primi 2 mesi dell'anno. Tante sorprese, tanti astri nascenti che dovranno confermarsi, ma anche la sensazione di poter contare su un livello tecnico altissimo fino a dicembre.

Molto dipenderà, ovviamente, dalle ripercussioni che avranno gli stop di campionati e competizioni continentali. Con le coppe europee momentaneamente sospese e il rischio concreto di far slittare Euro 2020, il posizionamento dei top players nella griglia per il Pallone d'Oro potrebbe subire variazioni importanti o, parallelamente, impedire di sorpassare la concorrenza.

Pallone d'Oro 2020, le proiezioni di Gol: caccia all'erede di Messi fin dall'inizio dell'anno
Pallone d'Oro 2020, le proiezioni di Gol: caccia all'erede di Messi fin dall'inizio dell'anno

Pallone d'Oro 2020, le proiezioni di inizio anno

Con il Barcellona in corsa per la conquista della Liga e a caccia di un posto nei quarti di Champions League, Messi potrebbe intavolare un possibile settimo trionfo. Molto dipenderà anche dal confronto in Nazionale: i suoi rivali europei potrebbero sfidarsi durante Euro 2020, l'argentino sarà impegnato in Copa America durante lo stesso periodo.

20° posto: Mohamed Salah

La classifica si apre con il 20° posto di Salah, che paga l'eliminazione del Liverpool dalla Champions League. L'egiziano, punto di riferimento dell'attacco dei Reds, potrà sollevare soltanto una Premier League praticamente certa, a meno di clamorosi ribaltoni della lega inglese per la questione Coronavirus. Fuori dalla FA Cup e con l'impossibilità di vincere il campionato da imbattuti, per il momento non è una stagione da Pallone d'Oro.

Salah
Salah vincerà la Premier League con il Liverpool, ma pesa l'eliminazione dalla Champions League

19° posto: Marcel Sabitzer

Scala posizioni uno dei gioielli del Lipsia, già ai quarti di finale di Champions League e abbondantemente in corsa per la Bundesliga. Sabitzer è l'uomo che ha steso il Tottenham nel match di ritorno alla Red Bull Arena, ma è anche il nome nuovo che si affianca a Werner nella stagione della consacrazione. I tedeschi dovranno sgomitare parecchio per arrivare in fondo a tutte le competizioni, ma il trequartista austriaco potrebbe essere un'arma fondamentale.

Sabitzer
Sabitzer trascina il Lipsia, può essere la rivelazione in chiave Pallone d'Oro?

18° posto: Ciro Immobile

La Scarpa d'Oro è il principale obiettivo per l'attaccante della Lazio, che però punta a riportare i biancocelesti sul tetto d'Italia dopo 20 anni. Immobile è indubbiamente uno dei centravanti più forti d'Europa in questa stagione e potrebbe sfruttare la scia per scalare posizioni importanti: Euro 2020, in caso di regolare svolgimento, potrebbe essere un'occasione decisiva, così come la prossima Champions League.

Immobile
Scarpa d'Oro e tanti obiettivi in Italia e in Europa: Immobile vuole prendersi la scena

17° posto: Jan Oblak

Negli ottavi contro il Liverpool, complice la serata non impeccabile di Adrian al ritorno, ha dimostrato che il portiere fa la differenza. Oblak non è solo il titolare inamovibile tra i pali dell'Atletico Madrid, ma anche il portiere con il valore di mercato più alto secondo i parametri di Transfermarkt: lo sloveno vale 100 milioni di euro. Quanti ne potrà valere se dovesse guidare i colchoneros fino alla finale di Champions League ad Istanbul?

Oblak
Oblak Man of the Match ad Anfield: dove può condurre l'Atletico Madrid?

16° posto: Paulo Dybala

La Joya potrebbe essere uno degli uomini chiave nella stagione della Juventus, sia per l'ennesimo successo in Serie A sia per l'agognata Champions League. Sarri sta puntando sull'argentino, che a fasi alterne cerca di spostare i riflettori da Cristiano Ronaldo. La vittoria sull'Inter nell'ultimo match di campionato prima della sospensione ha visto impresso il suo marchio su 3 punti determinanti per la corsa al titolo.

Dybala
Dybala valore aggiunto nella Juventus di Sarri: tanto da puntare al Pallone d'Oro?

15° posto: Jordan Henderson

Da molti compagni di squadra e avversari viene indicato come il potenziale Player of the Year in Premier League, soprattutto perché rappresenta il principale upgrade nel gioco di Klopp a centrocampo. In una squadra che aveva nel gioco sugli esterni il suo punto di forza ed era già difficilmente migliorabile, la crescita di Henderson ha potenziato il ritmo e l'intensità dei Reds. Non a sufficienza, però, per il back-to-back in Champions League: un'eliminazione che peserà nella sua scalata.

Henderson
Jordan Henderson può essere eletto Player of the Year in Premier League

14° posto: Sergio Aguero

Dopo aver battuto altri record con il Manchester City e in Premier League, Aguero ha solo un obiettivo: la Champions League. Il suo apporto nell'attacco dei Citizens, alla ripresa delle attività sportive, potrebbe essere decisivo come lo fu nel 2012, quando un suo guizzo portò il club sul tetto d'Inghilterra dopo 44 anni di digiuno e delusioni. Per l'argentino, al momento fuori dalla top 10, molto dipenderà dal cammino europeo dei suoi.

Aguero
Ad Aguero manca la Champions League: può essere il tassello per arrivare al Pallone d'Oro?

13° posto: Sadio Manè

La stagione del Liverpool è cambiata con il ko in Champions League contro l'Atletico, ma l'attaccante senegalese è sicuramente la pedina di maggior impatto nel reparto offensivo dei Reds. La Premier League non può bastare per centrare il Pallone d'Oro e Manè non avrà nemmeno l'occasione della Coppa d'Africa, in programma in Camerun soltanto nel 2021. Un buon piazzamento, però, è ampiamente alla portata.

Manè
Manè domina l'attacco del Liverpool, ma le chances di Pallone d'Oro non sono altissime

12° posto: Bruno Fernandes

Tra i giocatori con la crescita più netta e prepotente degli ultimi mesi, Bruno Fernandes è il nuovo faro del centrocampo del Manchester United. Dall'acquisto dallo Sporting Lisbona nella sessione invernale, con i Red Devils ha conquistato 5 premi Man of the Match in Premier League ed è stato appena eletto Player of the Month di febbraio. Una vittoria dell'Europa League ed una qualificazione alla prossima Champions League potrebbero far crescere le sue ambizioni.

Bruno Fernandes United
Bruno Fernandes si è già preso il Manchester United: obiettivo Europa per il portoghese

11° posto: Timo Werner

Timo Werner è uno dei calciatori più chiacchierati in vista del prossimo calciomercato. Il Lipsia può farlo partire per un top club più affermato e, soprattutto, per una cifra consistente. Nel frattempo, si gioca le sue carte in Bundesliga e Champions League. Euro 2020 sarà l'occasione per vederlo all'opera anche in Nazionale, al centro dell'attacco della Germania.

Werner
Il Lipsia si affida anche a Werner, ma il calciomercato incombe

10° posto: Josip Ilicic

Più di Bruno Fernandes, per via del suo ingresso di prepotenza tra le prime 8 d'Europa, Josip Ilicic è esploso nei primi mesi del 2020. I 4 gol rifilati al Valencia sono solo la punta dell'iceberg che ha visto il calciatore sloveno imporsi in Serie A anche quest'anno, con l'Atalanta che punta a riconfermare il proprio posto in Champions League. Se l'avventura dei nerazzurri dovesse continuare anche oltre i quarti, per il calciatore classe 1988 potrebbero aprirsi scenari mai immaginati prima d'ora.

Ilicic
Ingresso prepotente tra i big della Champions League: Ilicic punta al colpo grosso con l'Atalanta

9° posto: Serge Gnabry

Con la sua esultanza "culinaria" ha annichilito le londinesi in Champions League: 4 gol in casa del Tottenham, 2 a Stamford Bridge contro il Chelsea. Per il Bayern si è confermato un affare azzeccatissimo e adesso Gnabry punta a conquistare un ruolo di spicco anche nella corsa al Pallone d'Oro. Senza dimenticare, ovviamente, che la concorrenza per il titolo di miglior calciatore dell'anno va vissuta anche con un suo compagno di reparto.

Gnabry
Gnabry arma fondamentale per il Bayern Monaco, ma per il Pallone d'Oro è concorrenza in casa bavarese

8° posto: Jadon Sancho

Il 25 marzo festeggerà i 20, per Transfermarkt vale già 130 milioni di euro e può diventare il vero punto di riferimento dell'Inghilterra del prossimo decennio. Dopo aver accarezzato l'idea di approdare ai quarti di Champions League, però, Sancho deve tornare a concentrarsi sulla Bundesliga: il Borussia Dortmund è stato eliminato dal PSG e all'inglese non resta che architettare la rimonta al primo posto in Germania. Il Pallone d'Oro è un obiettivo concreto anche per i prossimi anni.

Sancho
Al timone del Borussia Dortmund e della giovane Inghilterra: Sancho getta le basi per il Pallone d'Oro

7° posto: Kylian Mbappè

Il campo parla di un valore di 200 milioni di euro, il più alto del mondo, una Ligue 1 praticamente in tasca e i quarti di finale di Champions League assicurati, senza dimenticare un Europeo da disputare da campione del mondo in carica. Eppure, dietro il piazzamento di Mbappè si nasconde un umore spesso negativo, dovuto anche al rapporto con Tuchel e alle voci di mercato che non lo stanno facendo esprimere al meglio. Il Pallone d'Oro è davvero raggiungibile già quest'anno?

Mbappé
Forte, lanciatissimo, ma anche tormentato: come sarà il 2020 di Kylian Mbappè?

6° posto: Erling-Braut Haaland

Si tratta di uno dei pochissimi giocatori per il quale il cammino della squadra non fa molto testo. Haaland ha dominato la scena durante gli ultimi mesi, sia con la maglia del Salzburg sia con quella del Borussia Dortmund, con cui adesso proverà a vincere nella lotta al vertice in Bundesliga. Desiderato da tutta Europa, ha scelto i gialloneri e può dire la sua in chiave Pallone d'Oro anche senza essere approdato ai quarti. Il PSG, con l'imitazione della sua esultanza in segno di scherno, gli ha fatto grande pubblicità.

Haaland
Haaland spacca il calcio europeo: fuori dalla Champions League, ma ugualmente tra i potenziali vincitori del Pallone d'Oro

5° posto: Lionel Messi

Vietato escludere Messi dai giochi, anche se non sta vivendo la sua miglior stagione. Il Barcellona è comunque in testa alla Liga, i quarti di Champions sono un obiettivo concreto e la Copa America di quest'anno si gioca in Argentina e Colombia. Per la Pulce, quella di quest'estate è una delle occasioni più ghiotte per vincere con la sua Nazionale. Se poi ha battuto Van Dijk pochi mesi fa, nessuna lista per il Pallone d'Oro può lasciarlo fuori dai giochi.

Messi
Messi vuole il settimo Pallone d'Oro: riconferma possibile dopo il trionfo di pochi mesi fa?

4° posto: Cristiano Ronaldo

Il 2020 è stato fin qui impeccabile per Cristiano Ronaldo, che ha messo a segno almeno un gol in 11 partite consecutive. Il portoghese ha fatto registrare un ruolino degno della sua carriera al Real Madrid, ma adesso è il momento di dare il massimo per Serie A e Champions League, partendo dalla rimonta contro il Lione. Dopodiché, toccherà agli Europei da campione in carica: tutti tasselli fondamentali per riagganciare Messi a quota 6 Palloni d'Oro.

CR7
In gol in 11 partite consecutive nel 2020: CR7 vuole raggiungere Messi a 6 Palloni d'Oro

3° posto: Neymar

Quest'anno ha deciso di non presenziare al compleanno di sua sorella e ha dato un contributo decisivo nella qualificazione ai quarti di Champions League. Il PSG avanza in Europa contro il Borussia Dortmund e Neymar è tornato il centro della squadra, anche per via del momento altalenante di Mbappè. Per il brasiliano, oltre ad un trionfo europeo con i francesi, ci sarà anche l'occasione di giocare e vincere la Copa America in casa dell'Argentina.

Ney
Mbappè di cattivo umore? Ci pensa Neymar a prendersi la scena e rilanciarsi in ottica Pallone d'Oro

2° posto: Kevin De Bruyne

Dominante in Premier League, soprattutto negli scontri diretti, e giocatore imprescindibile per Guardiola in Champions League. De Bruyne è nettamente il perno del gioco per quanto riguarda il Manchester City: il 2020 potrebbe essere un anno decisivo per conquistare i premi più importanti della sua carriera. La Premier finirà a Liverpool, ma la Champions vede i Citizens tra i favoriti. In più, guiderà una delle migliori generazioni calcistiche del Belgio ad Euro 2020.

KDB
Dominante in Inghilterra, in Europa e col Belgio: sarà l'anno di Kevin De Bruyne?

1° posto: Robert Lewandowski

Insieme ad Haaland, ma con più esperienza e con un certificato d'eccellenza che ormai possiede da anni, Robert Lewandowski detiene per ora il ruolo di centravanti perfetto in questa stagione. Il Bayern Monaco ha nel polacco una garanzia assoluta: i bavaresi si sono riassestati con Flick dopo l'esonero di Kovac e adesso puntano dichiaratamente a fare bottino pieno in questa stagione. Il numero 9, pur con la micro-frattura alla tibia, è per Gol il principale candidato alla vittoria del Pallone d'Oro 2020.

Lewandowski
Fino a questo momento della stagione, Robert Lewandowski è il prototipo del centravanti perfetto

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.