Inter, da colpo di mercato a riserva: Godin medita l'addio in estate

Retrocesso da Conte e superato da Bastoni, l'ex Atletico paga il mancato ambientamento in Italia. Il contratto scade tra un anno, ma può lasciare in estate.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Le strade tra Inter e Diego Godin potrebbero dividersi a fine stagione. Un solo anno: tanto è destinata a durare l'avventura del califfo uruguayano in nerazzurro. La sua posizione in squadra non è più salda come a inizio campionato, quando Antonio Conte lo aveva lanciato titolare nella sua linea a tre difensiva, completata da Skriniar e de Vrij. Mentre questi ultimi due si sono confermati come sicurezze alle quali è molto complicato rinunciare, per Godin il discorso è differente. Alcuni problemi fisici, uniti a prestazioni sotto tono, lo hanno fatto scivolare molto indietro nelle gerarchie di squadra, nonostante il suo arrivo nel mercato estivo avesse esaltato i tifosi nerazzurri.

Prima della sospensione forzata del campionato, il giocatore era di fatto retrocesso a grado di riserva, superato dall'ascesa di un Alessandro Bastoni che, a suon di ottime partite, era riuscito a prendersi la maglia da titolare sul centro-sinistra. Le qualità tecniche dell'ex atalantino, paradossalmente, si sono rivelate più funzionali per l'idea di calcio marchiata Conte, che chiede ai suoi centrali difensivi di trasformarsi in un'alternativa in costruzione dal basso quando Brozovic, il vero playmaker nerazzurro, va in apnea. Bastoni, più di Godin, è risultato in tal senso molto più efficace, avvantaggiato dal fatto di essere un mancino naturale.

Detto ciò, è ovvio che l'uruguayano abbia ancora una grande voglia di giocare. E, proprio per questo motivo, il suo addio all'Inter si fa sempre più vicino: la deadline scelta per il divorzio sarebbe quella della prossima sessione estiva di mercato, quando il difensore centrale potrà guardarsi intorno per capire dove potersi allungare ulteriormente la carriera. L'idea sarebbe quella di provare a rientrare in Spagna, paese nel quale - tra Villarreal e Atletico Madrid - Godin ha passato gran parte della propria vita calcistica. In tal senso, Diego Simeone sarebbe ben felice di riaverlo a disposizione come elemento di esperienza in più nello spogliatoio.

Calciomercato Inter cessione Godin
Diego Godin, difensore dell'Inter: il centrale uruguayano è molto vicino a lasciare i nerazzurri, che lo avevano preso a parametro zero durante l'ultima sessione estiva di mercato

Inter - Godin, prove di addio: l'uruguayano è sul mercato, andrà via in estate

A 34 anni Godin sceglierà ciò che è meglio per lui. D'altronde la stagione all'Inter non è andata come ci si aspettava: a oggi, l'uruguayano ha messo assieme solo 16 presenze complessive su 26 partite di campionato. Inoltre, solo in otto occasioni ha giocato gli interi novanta minuti, mentre in altrettante ha seguito la partita dalla panchina. Insomma, davvero poco, considerate le premesse che lo avevano portato a essere accolto come un grande acquisto già durante la scorsa stagione, quando i nerazzurri lo opzionarono a parametro zero per poi farlo firmare nel mese di luglio.

Nonostante il suo contratto scada nel 2022, quindi, Godin molto probabilmente saluterà la compagnia a breve, col rammarico di non essere stato in grado di imporsi in una squadra ambiziosa che, almeno sulla carta, avrebbe avuto tanto bisogno di un profilo come il suo. Da Madrid, a patto che le cifre siano ragionevoli, i Colchoneros aspettano buone nuove, per quello che avrebbe tutti i crismi di un ritorno clamoroso, in quella squadra che ha contribuito negli anni a trasformarlo in uno dei difensori più forti del mondo. E, ben presto, quella nerazzurra diventerà solo una triste parentesi in mezzo a una carriera di primissimo livello.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.