Milan, in ballo il rinnovo di Ibrahimovic: firma solo con un progetto

Defenestrato Boban, la trattativa per il rinnovo dello svedese è in stand-by: senza una squadra competitiva potrebbe lasciare il calcio.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Zlatan Ibrahimovic sì o no? È questo l'interrogativo che da qualche settimana alberga nella testa dei tifosi del Milan, ancora una volta costretti a sorbirsi una stagione tendenzialmente anonima ravvivata, in parte, dall'arrivo a gennaio dell'asso svedese. Ibrahimovic ha accettato di tornare a vestire i colori rossoneri per una questione di cuore, memore della grande avventura vissuta qualche stagione fa, e lo ha fatto a gennaio, proprio per dare una mano e una scossa a un ambiente più che mai depresso. Le cose, almeno a livello di risultati, stanno andando bene, ma non abbastanza.

Questo perché lo svedese è ambizioso, non si pone limiti e, pur consapevole di essere a fine carriera, non ha alcuna intenzione di precludersi a priori la possibilità di vincere ancora qualcosa. Su questa forza mentale ha costruito la sua intera vita professionale e, di certo, l'atteggiamento vincente che lo ha sempre contraddistinto non muterà proprio ora. Per questo, paradossalmente, il suo futuro in rossonero è ancora tutto da decifrare. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, Ibrahimovic avrebbe molti dubbi riguardo al fatto di accettare o meno l'eventuale proposta di prolungamento che potrebbe arrivare a breve.

D'altronde, il suo referente principale era Zvonimir Boban, che adesso non c'è più, cacciato dalla società a causa di un'inconciliabile differenza di vedute sulle strategie da adottare per il futuro. Il croato si era esposto in prima persona per convincerlo ad accettare il progetto di rinascita milanista, assicurandogli che - dopo questi sei mesi per gettare le basi - sarebbe diventato la chioccia per i tanti giovani che sarebbero arrivati in estate. L'idea di Boban e Maldini, anche lui in bilico, era quella di costruire attorno a Ibra una squadra in grado di tornare subito a competere per il quarto posto. Tante idee, alcune molto intriganti, smontate però in toto dall'amministratore delegato Ivan Gazidis.

Milan rinnovo Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic, classe 1981: il centravanti del Milan in questi giorni sta provando a decifrare il proprio futuro, tra l'ipotesi di un rinnovo e la possibilità di appendere gli scarpini al chiodo

Milan, Ibrahimovic sì o no? Il rinnovo resta in dubbio

Il dirigente sudafricano è l'unico referente del quale la proprietà rossonera si fida tout court. Tra Gazidis e Ibrahimovic, per usare un eufemismo, non corre buon sangue. A dimostrazione di ciò, infatti, va riferito di un momentaneo congelamento della trattativa che avrebbe portato al rinnovo per un altro anno del bomber svedese, oggi in vacanza forzata nella sua Malmo e in attesa di eventuali prossimi sviluppi riguardo al tema legato al Coronavirus. Sei mesi, poi si vedrà: è questo, in sintesi, il Gazidis-pensiero riguardo allo status di Ibra, almeno a oggi. Le promesse di Boban, probabilmente, non potranno essere economicamente mantenute, perché la situazione interna del Milan è più delicata di quanto sembri.

Per questo motivo, in questi giorni, Zlatan rifletterà attentamente sul da farsi, mentre si tiene in allenamento con sedute mirate a mantenere la forma, in modo da ripresentarsi agli allenamenti pronto per affrontare l'ultima parte di una stagione che, a conti fatti, potrebbe essere quella del congedo dal calcio. Ciò che è ormai chiaro, invece, è come tutto sia ancora in alto mare, a tal punto che nemmeno l'arrivo di Ralf Rangnick - dato per scontato nelle scorse settimane - pare ancora sicuro. Così Ibrahimovic, che nel Milan del domani avrebbe avuto un ruolo da tutor, ora è in stand-by. Con Boban defenestrato, Maldini in bilico e Pioli virtualmente out, d'altronde, i dubbi sono destinati ad aumentare.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.