Champions League, come finirà? Spunta l'ipotesi Final Four

Lo stop per l'emergenza coronavirus ha lasciato in sospeso una competizione che comunque il massimo organo calcistico continentale intende concludere: possibile una fase finale a quattro a Istanbul.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

La scelta da parte della UEFA di sospendere tutte le competizioni continentali in corso, inevitabile dopo lo scoppio della pandemia del coronavirus che sta mettendo in ginocchio l'intero pianeta, ha congelato una Champions League che stava entrando nella sua fase cruciale e sul cui futuro si stanno facendo in questi giorni numerose speculazioni. L'edizione 2019/2020 verrà conclusa? L'intenzione dell'organismo che regola il calcio europeo è questa, ma è sulle modalità con cui questo avverrà che bisogna discutere.

Con i campionati europei che sempre più probabilmente verranno rinviati, resterebbe spazio di manovra per concludere la stagione tra giugno e luglio, una volta che il Covid-19 sarà finalmente sotto controllo. La necessità per tutti di concludere i rispettivi campionati, al momento sospesi, lascia tuttavia un calendario congestionato e con pochi spazi di manovra in cui inserire le competizioni europee in corso.

Nella giornata di ieri il Daily Mirror aveva parlato dell'ipotesi da parte della UEFA di concludere Champions League ed Europa League con i recuperi dei ritorni degli ottavi di finale per poi disputare quarti semifinali - oltre ovviamente all'ultimo atto - in gara secca. Un'opzione percorribile e che accorcerebbe di molto il numero di gare necessarie per arrivare alla finale di Istanbul, che sarà discussa in una riunione straordinaria martedì prossimo insieme alla suggestiva proposta, rilanciata dal quotidiano spagnolo As, di disputare una Final Four.

Aleksander Ceferin, presidente della UEFA
Sembra che la UEFA possa concludere le competizioni europee di questa stagione con due Final Four.

Champions League, la UEFA valuta la Final Four a Istanbul

Teatro di questo "ultimo atto a quattro" sarebbe sempre la capitale della Turchia, dove le semifinaliste si ritroverebbero per risolvere la questione relativa alla Champions League 2019/2020 nel giro di pochi giorni, molto probabilmente ancora a porte chiuse. La stessa soluzione sarebbe adottata anche per l'Europa League: in questo caso le semifinaliste si ritroverebbero a Danzica, in Polonia, città scelta originariamente come sede della finale.

In un certo senso l'ipotesi di As non smentisce quella del Mirror, ma semplicemente la integra: conclusi gli ottavi di finale, la UEFA procederà al sorteggio dei quarti che saranno giocati in gara secca e su campo neutro. Solo successivamente si procederà alle Final Four, che andando in scena in una sola città ridurrebbero di molto il rischio di contagio e permetterebbero alle competizioni di concludersi in modo più o meno regolare lasciando spazio anche alle date utili per chiudere i campionati.

E EURO 2020? I campionati europei, programmati in estate, saranno con ogni probabilità rinviati e l'annuncio arriverà insieme a quello su Champions e Europa League. Nei giorni scorsi si era parlato di un rinvio di un anno, a giugno 2021, ma è notizia di queste ore che in realtà l'atteso torneo per nazionali potrebbe avere luogo il prossimo inverno. La UEFA ne discuterà con i Paesi membri, come riportano importantissimi media britannici e spagnoli come Daily Telegraph e Mundo Deportivo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.