Calcio in TV: tutte le trasmissioni che hanno fatto la storia

Dalle edizioni del "Processo di Biscardi" a "Mai Dire Gol", passando per "Pressing Champions League" e "Quelli che...il calcio": i programmi storici della televisione italiana.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Seguire il calcio in diretta, informarsi nel prepartita o ascoltare i commenti e le analisi del dopo gara sono attività che, per tanti anni, sono state associate a dei titoli specifici. I programmi a tema calcistico hanno fatto la storia della televisione ma anche, a modo loro, quella del'Italia stessa.

Format di approfondimento, varietà con la Serie A sullo sfondo, riassunti di giornata e trasmissioni con vena comica hanno accompagnato milioni di telespettatori per decenni. Spesso, poi, associando volti di conduttori che sono rimasti nell'immaginario collettivo della TV italiana.

Alcuni hanno resistito all'evoluzione della televisione contemporanea, altri, invece, sono scomparsi del tutto o sono stati riadattati per rimanere al passo. Nomi, simboli e sigle, però, hanno sconfitto anche il tempo e rimangono delle pietre miliari apprezzate ancora oggi.

Sandro Piccinini, al centro, prima dei Mondiali in Russia: le trasmissioni che hanno fatto la storia del calcio in TV
Sandro Piccinini, al centro, prima dei Mondiali in Russia: le trasmissioni che hanno fatto la storia del calcio in TV

Le trasmissioni sul calcio che hanno fatto la storia della TV

Una programmazione dal venerdì al martedì, con un'aggiunta di un giorno in caso di match di Champions League. La storia del calcio in TV si estende quasi per tutta la settimana, trovando sempre nuovi spunti e programmi iconici da seguire.

Il Processo del Lunedì

La trasmissione probabilmente più significativa dal punto di vista dell'impatto sui telespettatori. Il carisma di Aldo Biscardi nell'analisi del giorno dopo, con un ampio spazio ai commenti e, soprattutto, al cavallo di battaglia del presentatore molisano: la moviola in campo, diventata realtà con l'introduzione del VAR.

Il programma, chiamato poi anche Il Processo di Biscardi, è andato in onda dal 1980 al 2016, con la successiva sostituzione del conduttore poco prima della sua scomparsa nel 2016. A prenderne le redini è poi stato Enrico Varriale.

L'Appello del Martedì

Considerato il sequel del Processo del Lunedì sulle reti concorrenti, l'Appello del Martedì aveva un tono più rilassato e meno serioso: il calcio rimaneva al centro della discussione, ma si affrontava l'argomento con maggiore leggerezza.

È andato in onda dal 1990 al 1995, con Maurizio Mosca a condurre la prima metà delle edizioni e scatenare non poche polemiche per le liti in studio. Successivamente, al termine della stagione 1991/1992, lasciò il timone a Massimo De Luca fino alla chiusura del programma.

Mai Dire Gol

Indubbiamente la trasmissione con il taglio scherzoso, Mai Dire Gol ha conquistato un bacino di telespettatori più ampio rispetto a quello dei semplici calciofili. Le irruzioni dei comici sono entrate nella storia del cabaret italiano e la presenza di artisti di ogni tipo ha reso il programma un vero e proprio varietà.

Dalle interviste di culto agli errori nei campionati europei, fino alla canzone "Ti amo campionato" di Elio e Le Storie Tese: un mix di calcio e divertimento pungente che ha contraddistinto tutti gli anni '90. La trasmissione, nata proprio nel 1990, è stata poi chiusa nel 2001 e rivista sotto nuove forme non calcistiche.

90° Minuto

Iconica la trasmissione che va ancora in onda sulle reti Rai. Nato nel 1970, è il programma che ha mostrato e mostra tutt'ora i gol della giornata di campionato subito dopo la sua conclusione. In un'epoca senza pay-tv, era il metodo principale e più veloce per guardare tutte le azioni salienti della domenica calcistica in massima serie.

In più occasioni, sono stati mostrati anche gli highlights dei match di Serie B. In conduzione si sono alternati numerosi protagonisti dello sport raccontato in TV: lo storico Paolo Valenti, ma anche Fabrizio Maffei, Giampiero Galeazzi, Marco Mazzocchi, Franco Lauro e Paola Ferrari.

Quelli che... il Calcio

Tra varietà, ospiti in veste di tifosi e inviati sui campi, è la trasmissione che continua a raccontare da studio l'andamento della giornata di Serie A. Il programma è nato nel 1993 con la conduzione di Fabio Fazio, padrone di casa fino al 2001 prima dell'avvicendamento con Simona Ventura.

La conduttrice ha poi lasciato il timone a Victoria Cabello, poi sostituita da Nicola Savino. Adesso è il turno del duo comico composto da Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu. Nella sua storia, Quelli che... il Calcio ha raccolto numerosi momenti storici di varietà e comicità, soprattutto con la presenza di Teo Teocoli, ma ha anche raccontato l'assegnazione di tanti scudetti all'ultima giornata.

Pressing Champions League

Dalla Serie A alla Champions League con Pressing, il noto programma Mediaset che dava seguito ai martedì e ai mercoledì di coppe europee. Con Massimo De Luca in conduzione, Maurizio Pistocchi alla moviola e Raimondo Vianello passato da conduttore della versione domenicale ad opinionista delle edizioni di metà settimana, la trasmissione raccontava l'andamento dei match con ampia sintesi, commento e analisi degli episodi più controversi. È andato in onda dal 1999 al 2006, prima di tornare nel 2019 con Giorgia Rossi nelle vesti di conduttrice e Christian Vieri come opinionista.

Dribbling

Nato come un magazine di approfondimento che anticipa i principali eventi della domenica, soprattutto quelli calcistici, Dribbling è tutt'ora uno dei programmi sportivi di punta della Rai. Racconta le sfaccettature delle partite maggiormente sotto i riflettori, non limitandosi al solo prepartita.

A differenza delle altre trasmissioni, tocca anche altri sport e dà spazio anche alle realtà italiane che non fanno parte del mondo del calcio. Nato nel 1973, è andato in onda ininterrottamente fino al 1983 per poi riprendere stabilmente nel 1988.

Stadio Sprint

Fino al 2015 antipasto di 90° minuto, in cui è stato poi inglobato negli anni successivi, Stadio Sprint è stato il contenitore che metteva in contatto gli studi Rai con la mixed zone degli stadi di Serie A. Tecnici, calciatori e dirigenti al microfono degli inviati dai campi per raccontare a caldo l'andamento della domenica, in attesa di preparare gli highlights.

Spesso scenario di discussioni e liti con i protagonisti del calcio italiano, soprattutto per la tensione che si respira al termine dei match. In onda dal 1995 al 2015, con un'interruzione dal 2005 al 2008 per la perdita dei diritti televisivi della Serie A. Enrico Varriale è il volto maggiormente associato al programma.

Guida al Campionato

È stata la trasmissione di punta delle reti Mediaset per quel che riguarda il prepartita della Serie A. Guida al Campionato è andato in onda dal 1989 al 2012, prima dell'introduzione dei match alle 12:30 che, di fatto, hanno occupato gran parte della fascia oraria precedentemente affidata alla trasmissione.

Tutte le ultimissime dai campi di Serie A, con anticipazioni degli inviati e dettagli di ogni tipo per leggere in anticipo i match di massima serie, ma anche tanta comicità ad intervallare i momenti seriosi della domenica a pranzo: Maurizio Mosca ha dominato la scena con il famoso pendolino e le bombe di mercato. Sandro Piccinini l'ha condotto fino al 1996, Alberto Brandi fino al 2006, prima di lasciare il timone a Mino Taveri fino alla chiusura.

Controcampo

Controcampo è indubbiamente la trasmissione a cui si associa maggiormente la domenica sera calcistica. Sandro Piccinini ha condotto il programma dal 1998, anno di nascita del contenitore, fino al 2008, quando ha lasciato le redini ad Alberto Brandi, seguendo lo stesso ciclo di Guida al Campionato.

Iconici i fischi a Giampiero Mughini, opinionista tifoso della Juventus, ma anche le presenze di Diego Abatantuono, Paolo Liguori e tanti calciatori che si sono alternati sul parterre. Storico anche il saluto tra Roberto Baggio, presente in studio, e George Weah, intervistato al termine di un match del Milan. La trasmissione è stata poi chiusa nel 2012.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.