Zenit-Ural, cori e striscioni sul Coronavirus: "Moriremo tutti"

La tifoseria dei campioni di Russia, regolarmente sugli spalti, ha ironizzato sulla pandemia: "Siamo tutti malati di calcio".

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il calcio Russo non si è (ancora) fermato nonostante l'emergenza Coronavirus che ha bloccato lo sport in gran parte del pianeta e una delle partite di questo turno è stata Zenit San Pietroburgo-Ural terminata 7-1 per i padroni di casa.

A fare notizia è che i tifosi abbiano intonato cori ed esposto striscioni proprio riguardanti il virus, ironizzando sulla questione. A partire dal canto dei sostenitori dello Zenit San Pietroburgo, ben oltre il limite del macabro: "Moriremo tutti".

Oltre a questo, i tifosi di casa che hanno potuto festeggiare una nettissima vittoria per 7-1 hanno deciso anche di esporre uno striscione con scritto "Siamo tutti "infetti" col calcio e moriremo per lo Zenit".

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.