Serie A, i migliori undici secondo Opta: un 4-2-3-1 da sogno

Il trio composto da Cristiano Ronaldo, Luis Alberto e Ilicic alle spalle di Immobile, la sorpresa Hernandez e la rinascita di Fabian Ruiz: le statistiche ci mostrano la miglior formazione possibile del nostro campionato.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il popolare sito di statistiche legate al calcio Opta ha pubblicato su Twitter, attraverso l'account del collaboratore @OptaPaolo, la migliore formazione della Serie A al momento della sospensione, dovuta all'emergenza legata al coronavirus, di uno dei campionati più belli e combattuti degli ultimi anni. Si tratta ovviamente di undici nomi rappresentanti sei squadre, che vanno a formare un 4-2-3-1 capace di abbinare nomi noti ad altri che i più distratti potrebbero considerare quasi come delle sorprese ma che invece, dati alla mano, sorprese non sono.

Tra i pali si impone Wojciech Szczesny della Juventus: il 29enne portiere polacco, nominato un anno e mezzo fa e nello scetticismo generale come erede di Gigi Buffon in bianconero, ha mantenuto la porta inviolata in 8 occasioni su 19 e incassato un totale di 17 reti, mantenendo quella costanza di rendimento che in gioventù, nonostante l'evidente talento, aveva in qualche modo rallentato la sua ascesa. Nella Top 11 Opta per la Serie A sarebbe difeso da Stefan de Vrij e Francesco Acerbi, nomi che certo non possono essere considerati sorprendenti.

De Vrij è l'unico rappresentante dell'Inter di Antonio Conte in questa formazione: leader della forte difesa nerazzurra, abile a impostare, l'olandese cresce di stagione in stagione in qualità e personalità e a 28 anni sembra aver raggiunto il suo apice. Seconda stagione nella Beneamata per lui, sesta in Italia dopo le quattro trascorse nella Lazio in cui è stato sostituito proprio da Acerbi. Arrivato trentenne nel calcio che conta, dopo una brevissima parentesi al Milan e dopo aver affrontato e sconfitto un tumore, in biancoceleste il centrale si è dimostrato insuperabile, diventando un punto fermo per Simone Inzaghi ed entrando prepotentemente anche nel giro della Nazionale.

Cristiano Ronaldo e Miralem Pjanic

Serie A, la Top 11 di Opta è una squadra da sogno

Se Acerbi non può essere considerato una sorpresa, vista l'impressionante continuità di rendimento già mostrata nel Sassuolo e confermata nella Lazio, possiamo certamente affermare che nessuno si aspettava un impatto così positivo per Theo Hernandez: il terzino sinistro spagnolo è il migliore nel ruolo in tutta la Serie A, ha eclissato Ricardo Rodriguez ed è riuscito a imporsi in uno dei Milan peggiori degli ultimi anni, rappresentando uno dei pochi punti fermi: 22 presenze, 5 gol e 2 assist parlano da soli, e anche un recente calo di condizione non gli ha tolto il primato sulla fascia sinistra.

A destra ecco invece Juan Cuadrado, invenzione di Sarri che è riuscito a trasformare il colombiano in terzino, ruolo che aveva ricoperto a inizio carriera ma in cui aveva sempre palesato qualche limite difensivo. Con grande applicazione, invece, Cuadrado è diventato l'equilibratore di una Juventus a volte troppo squilibrata, disimpegnandosi bene in difesa, spingendo in attacco e non mancando anche di offrire un buon rendimento quando è stato invece avanzato nel tridente offensivo a partita in corso. 

Per la mediana si conferma tra i più forti in circolazione Miralem Pjanic, che pur dovendo cambiare il proprio stile di gioco per assecondare le richieste tattiche di Sarri è rimasto un punto fermo della Juventus e un punto di riferimento per i compagni. Non era facile per il bosniaco, ma certo sorprenderà di più la presenza di Fabian Ruiz del Napoli: dopo aver conquistato tutti nella sua prima stagione in Italia, lo spagnolo aveva cominciato questa assolutamente sottotono, ma l'arrivo in panchina di Gattuso è coinciso con la sua rinascita, che a sua volta ha influenzato non poco quella dei partenopei.

Cristiano Ronaldo non può mancare in questa speciale formazione, ma chi crede che il portoghese sia presente più per il suo nome che per quanto fatto vedere in campo sarà zittito dai numeri: per lui 22 presenze e 21 reti, la dimostrazione che l'età (35 anni compiuti da poco) non ha inciso con il suo rendimento e che lo stile più tattico della Serie A rispetto alla Liga spagnola non ha frenato la sua voglia di gol e di record. Nel 4-2-3-1 disegnato da Opta giostra come ala sinistra, mentre come ala destra abbiamo Josip Ilicic, altro campione maturato forse troppo tardi e miglior rappresentante della bellissima Atalanta di Gian Piero Gasperini.

Ilicic è arrivato in Italia nel 2010, acquistato per poco più di 2 milioni dal Palermo, squadra in cui ha fatto intravedere grandissime doti tecniche. Il passaggio alla Fiorentina poteva essere il definitivo trampolino di lancio per lui, ma la scarsa costanza di rendimento e l'apparente svogliatezza sembravano averlo frenato. In pochi si aspettavano una rinascita con l'Atalanta, di cui invece è diventato ben presto un punto fermo: questa è la stagione della definitiva consacrazione anche a livello di numeri, con 15 gol e 8 assist in 21 presenze in Serie A e un rendimento strepitoso anche nella bellissima cavalcata della Dea in Champions League.

Tra Ronaldo e Ilicic il regista avanzato non può che essere lo spagnolo Luis Alberto, 4 gol e la bellezza di 13 assist in 25 presenze con la maglia della Lazio: in calo nell'ultima stagione, lo spagnolo si è ripreso alla grande in quella in corso ed è uno dei segreti dell'Aquila capace di lottare per lo Scudetto. L'altro è ovviamente il bomber Ciro Immobile, che conclude la Top 11 Opta: impossibile discutere il centravanti campano, devastante da quando veste la maglia biancoceleste e capace in questo campionato di segnare 27 gol in 26 gare. 7 gli assist serviti ai compagni, a dimostrazione della capacità di mettersi al servizio della squadra e di una consacrazione che dovrebbe renderlo a trent'anni il punto fermo dell'attacco dell'Italia di Roberto Mancini.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.