Serie A, coppe europee, Euro 2020: come verrà ridisegnata la stagione

In Italia si giocherà tra maggio e giugno ogni tre giorni, periodo nel quale verranno completate anche Champions ed Europa League. Ciao Europeo: si va nel 2021.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

L'emergenza Coronavirus, oltre a mettere in difficoltà tutta l'Europa in maniera abbastanza trasversale, obbliga i vertici del calcio a riprogrammare una stagione che, a oggi, sembra molto difficile da portare in fondo. Eppure in qualche maniera campionati e coppe andranno portati avanti. Per quanto riguarda la Serie A, l'ipotesi più plausibile per l'immediato futuro è che tutte le giornate rimanenti del campionato, più ovviamente i tanti recuperi ancora da mettere in calendario, possano giocarsi tra maggio e la fine di giugno. Per fare ciò, ovviamente serve in primis un comportamento coscienzioso da parte della popolazione, chiamata a seguire alcune semplici regole per circoscrivere e poi debellare il CoVid-19.

In secondo luogo, la UEFA dovrà entrare nell'ordine delle idee di rinviare Euro 2020. Il campionato europeo, che per l'occasione sarebbe stato itinerante, rappresenta un rischio incalcolabile soprattutto dal punto di vista della sicurezza sanitaria, dato che al momento sarebbe già decisamente complicato tenere tutto sotto controllo in un solo paese, figuriamoci in una dozzina. Secondo quanto ipotizzato dal Corriere della Sera, si arriverebbe a giocare una volta ogni tre giorni, riuscendo a portare così a termine la Serie A entro il 30 giugno, giorno in cui scadrebbero ufficialmente i contratti di molti calciatori.

Per quanto riguarda i possibili playoff e playout, al momento la proposta rimane ancora in piedi nonostante le protesta di alcuni presidenti. Enrico Preziosi, numero uno del Genoa, ha parlato di opzione che danneggia solo le società che a gennaio sono intervenute sul mercato, mentre il patron del Brescia, Massimo Cellino, ha dichiarato a Repubblica che quella di una seconda fase sia semplicemente un'idea del presidente della Federcalcio Gravina, che avrebbe scelto questa strada per mettere nelle condizioni il commissario tecnico Roberto Mancini di avere prima i giocatori per Euro 2020. Che però, a questo punto, rischia di essere rinviato all'anno prossimo.

Coronavirus Serie A coppe Euro 2020 cosa cambia
L'emergenza CoVid-19 rivoluziona i calendari: Serie A e coppe europee verranno completate entro il 30 giugno, con Euro 2020 che slitta all'anno prossimo

Coppe fino a giugno, Euro 2020 verso il rinvio: situazione e scenari

Per quanto concerne Champions ed Europa League, Sky Sport ha riportato l'intenzione della UEFA a sospendere il tutto fino a data da destinarsi. Nella mattinata di martedì prossimo, a Nyon, verrà organizzato un tavolo collettivo al quale parteciperanno i vertici della federazione continentale e alcuni rappresentanti dei club coinvolti. Quelle di giovedì sera, almeno per il momento, sono state le ultime partite giocate in ambito internazionale. Per le altre, si aspetterà la cessazione dello stato di emergenza. La stagione ricomincerà soltanto allora, ed è quindi molto probabile che il calendario verrà prolungato nei mesi estivi.

In questo modo, utilizzando l'intero mese di giugno, si potrà snellire il tutto, dando per scontato che a quel punto, com'è ormai probabile che accada, il rinvio di Euro 2020 diventerà ufficiale. Scenari delicati, quest'ultimi, che andranno discussi e programmati a fondo, ma che nel contempo sembrano inevitabili per dello stato di pandemia dichiarato dall'OMS in tutta Europa. Per ora, l'unico protagonista incontrastato, è il CoVid-19, e per tornare alla normalità andrà prima sconfitto definitivamente. Solo allora si potrà tornare in campo. E se le competizioni andranno per le lunghe, significa che quest'anno la stagione durerà un po' di più.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.