Real Madrid, Jovic: "Recupero con un atleta positivo al Coronavirus"

Il serbo ha dichiarato di aver utilizzato la stessa attrezzatura di Trey Thompkins, cestista che ha contratto il Covid-19. Merengues in allarme.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Le preoccupazioni emerse in Spagna negli ultimi giorni hanno colpito la federazione calcistica, che ha sospeso la Liga per l'emergenza Coronavirus, ma anche il Real Madrid, che ha imposto la quarantena ai propri tesserati. I rischi ipotizzati dalle merengues potrebbero essere reali: Luka Jovic ha comunicato ai media serbi il suo timore di aver contratto il Covid-19, pur non essendo ancora confermato dai test.

In una lunga intervista rilasciata nelle scorse ore, l'attaccante dei blancos ha parlato del suo percorso di recupero dopo l'infortunio che lo sta tenendo ai box. Il suo processo di riabilitazione si è svolto, fino a pochi giorni fa, con il cestista statunitense Trey Thompkins, attualmente in forza al Real Madrid Baloncesto.

L'ala grande americana ha effettuato i test di rito, da cui è emersa la sua positività al Coronavirus. Dopo aver appreso la notizia, la paura di averlo contratto ha colpito anche Jovic, che teme una sua positività per il contatto avuto con il giocatore di basket:

Negli ultimi 2-3 giorni di allenamento ho utilizzato la stessa attrezzatura di Thompkins, che risulta positivo al Coronavirus. In questo momento, però, mi sento davvero bene e non sto accusando sintomi di alcun tipo. Attendiamo i risultati e la decisione del club a riguardo.

Jovic si è allenato con Thompkins, cestista positivo al Coronavirus: il Real Madrid lo tiene sotto osservazione
Jovic si è allenato con Thompkins, cestista positivo al Coronavirus: il Real Madrid lo tiene sotto osservazione

Real Madrid preoccupato per Jovic: si è allenato con un atleta positivo al Coronavirus

A prescindere dagli esiti che daranno i test sanitari, il Real Madrid ha deciso di sospendere gli allenamenti e ha imposto la quarantena a tutti i suoi tesserati. Lo staff tecnico preparerà e invierà ai calciatori una serie di esercizi personalizzati da effettuare a casa durante il periodo necessario, per evitare il contatto fisico ma anche un calo di condizione atletica superiore al normale.

Lo stesso Jovic ha confermato la presa di posizione delle merengues, con la comunicazione arrivata prima dell'ultimo allenamento della squadra a Valdebebas:

Abbiamo effettuato una sessione d'allenamento al mattino, ma al termine della seduta sono venuti alcuni dirigenti del Real Madrid che ci hanno comunicato la sospensione delle attività per le prossime due settimane. Nessun allenamento, nulla in programma al centro sportivo. Ci hanno detto di rimanere a casa e di non lasciare Madrid per nessun motivo.

I blancos, quindi, si preparano a superare l'emergenza Coronavirus in Spagna seguendo tutti i criteri della quarantena. Jovic rimane sotto osservazione per il suo percorso di recupero effettuato con Thompkins, ma al momento la situazione pare essere sotto controllo.

Thompkins
Thompkins ha effettuato il programma di recupero con Jovic, poi il test e la positività al Covid-19

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.