Libertadores, tra Gremio e Internacional finisce in rissa: 8 espulsi

Nella seconda giornata del gruppo E della più importante manifestazione per club sudamericani il derby brasiliano si trasforma in rissa nel finale, con l'arbitro costretto a mostrare 8 cartellini rossi per calmare gli animi.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Quando era andato in scena il sorteggio dell'edizione in corso della Coppa Libertadores, appena cominciata, in diversi avevano sottolineato il fatto che l'urna avesse accoppiato nel gruppo E Gremio e Internacional, le due grandi squadre di Porto Alegre da sempre protagoniste di derby ad alta tensione. Una rivalità che dura da oltre un secolo, che divide in due ogni singolo abitante del Rio Grande do Sul e che può valere una stagione intera.

La sensazione, fondata, era che con questo accoppiamento si sarebbe assistito in Coppa Libertadores a uno scontro che facilmente avrebbe potuto trasformarsi in una vera e propria rissa, ma certo nessuno avrebbe potuto immaginare quello che è effettivamente accaduto nella nottata di ieri: Gremio-Internacional si è conclusa 0-0, ma quella che comunque fino quasi alla sua conclusione era stata una partita comunque piacevole e ricca di emozioni si è conclusa nel peggiore dei modi.

L'arbitro argentino Fernando Rapallini, infatti, ha dovuto estrarre la bellezza di 8 cartellini rossi per cercare di sedare due maxi-risse: la prima, che ha dato il via a quello che presto si è trasformato in un Far West, ha avuto inizio all'88esimo minuto di gioco in seguito a un'entrata di Moisés su Pepé, energica ma non particolarmente cattiva, ha fatto esplodere la tensione accumulata in una gara in cui entrambe le squadre avevano fallito importanti occasioni per vincere, con l'Internaiconal che ha colpito addirittura due pali.

Gremio e Internacional durante la rissa in Libertadores

Libertadores, 8 cartellini rossi in Gremio-Internacional: non è un record

Negli istanti successivi al tackle di Moisés è scattato il delirio, con i giocatori in campo che si rincorrevano e spingevano e l'arbitro che cercava disperatamente di mettere ordine con l'aiuto del VAR estraendo cartellini rossi a profusione. Dopo aver espulso Moisés e Pepé, Rapallini ha fatto lo stesso anche con Luciano del Gremio e Edenilson, ex Udinese e Genoa attualmente in forza all'Internacional. Un intervento che non è bastato a calmare gli animi, dato che pochi minuti dopo è scoppiata un'altra rissa he ha coinvolto anche le panchine e ha portato ad altre 4 espulsioni, comminate a Caio Henrique, Victor Cuesta, Paulo Miranda e Bruno Praxedes

Un episodio deprecabile, che ha trasformato questa edizione del Grenal, come viene chiamato il derby tra le due squadre di Porto Alegre, in una sfida surreale che negli ultimi minuti di gioco è andata in scena in 8 contro 8. Non si tratta comunque di un record: per la Coppa Libertadores questo resta appannaggio di Boca Juniors-Sporting Cristal, andata in scena nel 1971 e che sul punteggio di 2-2 fu di fatto interrotta dopo che l'arbitro uruguaiano Alejandro Otero si ritrovò ad estrarre ben 19 cartellini rossi.

Entrata tristemente nella storia del calcio, la sfida del 1971 portò ad espulsioni, arresti e pesantissime squalifiche nonché alla morte della madre del calciatore peruviano Orlando de la Torre, colpita da infarto mentre assisteva terrorizzata alle immagini della gara, una delle prime trasmesse in diretta televisiva in Perù. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.