Emergenza Coronavirus: ufficiale la sospensione dell'NBA

La decisione è stata presa dopo che il giocatore degli Utah Jazz, Rudy Gobert, è risultato positivo al COVID-19.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Anche l'NBA si arrende momentaneamente al Coronavirus. Dopo la decisione di giocare le prime partite a porte chiuse, si è deciso di sospendere ufficialmente la stagione. L'annuncio ufficiale è arrivato dopo che il giocatore degli Utah Jazz, Rudy Gobert, è risultato positivo al COVID-19. L'esito del test preliminare a cui si è sottoposto il centro francese, che aveva accusato sintomi influenzali così come il compagno di squadra Emmanuel Mudiay, è stato reso noto poco prima dell'inizio della partita tra gli Utah Jazz e gli Oklahoma City Thunder che era in programma nella notte italiana alla Chesapeake Energy Arena.

Il match è stato ovviamente subito annullato. Gobert, che è in buone condizioni e pare fosse anche pronto per giocare, non era nell'impianto ma attualmente - riporta ESPN - tutti i giocatori degli Utah Jazz e degli Oklahoma City Thunder sono stati messi in quarantena all'interno Chesapeake Energy Arena. Da segnalare come proprio Rudy Gobert, appena due giorni fa, sbeffeggiasse in conferenza stampa le norme di sicurezza anti-Coronavirus toccando qualsiasi oggetto avesse nelle vicinanze. 

La stagione NBA quindi si ferma fino a nuovo avviso. Nei prossimi giorni si capiranno le prossime decisioni che verranno prese. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.