Emergenza Coronavirus, Rugani negativo al test prima di Juventus-Inter

Il difensore dei bianconeri era risultato negativo al test del tampone prima del Derby d'Italia. Solo successivamente è scattato l'allarme a causa di qualche linea di febbre,

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Daniele Rugani è il primo giocatore di Serie A ad aver contratto il COVID-19. La Juventus lo ha annunciato immediatamente e ha messo il difensore in isolamento al J Hotel. Insieme a lui ovviamente anche il resto della squadra e i componenti dello staff tecnico. Stessa sorte è toccata all'Inter, messa in quarantena vista che è l'ultima squadra affrontata dai bianconeri (l'ex Empoli è rimasto per 90' in panchina).

Intanto - riporta Goal - emerge che il classe 1994 fosse risultato negativo al test del tampone prima del Derby d'Italia. La preoccupazione è sorta solo successivamente quando il giocatore ha accusato qualche linea di febbre spingendo i sanitari bianconeri a effettuare controlli più approfonditi. Martedì si è allenato regolarmente senza presentare altri sintomi e tutt'ora è in buone condizioni di salute.

Dopo la notizia della positività, è stata sottoposta al test del tampone anche la fidanzata Michela Persico, originaria di Albino, un paese vicino Bergamo dove la situazione è molto delicata. Rugani dovrà ora trascorrere 14 giorni in isolamento, un periodo durante il quale si sarebbe dovuta giocare Juventus-Lione (in programma martedì 17 marzo all'Allianz Stadium) che ovviamente non potrà andare in scena. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.