Calciomercato, l'Arsenal vuole Milik: pronti 40 milioni per il Napoli

Il contratto dell'attaccante scade nel 2021 e al momento le parti sembrano troppo distanti per trovare un accordo sul rinnovo: a Londra il polacco avrebbe l'ingaggio da top player che ritiene di meritare.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Alle prese con l'ennesima stagione transitoria, in attesa di un ritorno al vertice che ormai da troppi anni viene rimandato, l'Arsenal comincia già a ragionare sul futuro e sul prossimo calciomercato, occasione in cui la squadra verrà ricostruita secondo il volere di Mikel Arteta e tenendo conto ovviamente anche del bilancio e delle operazioni in uscita, che potrebbero coinvolgere due attaccanti di spessore internazionale come Aubameyang e Lacazette, entrambi accostati all'Inter nelle ultime settimane.

Ci sono l'Italia e la Serie A nel futuro di Aubameyang e Lacazette? Possibile, così come è possibile che i Gunners vadano a pescare il loro eventuale sostituto sempre nel campionato italiano. La notizia è che l'Arsenal sarebbe intenzionato a puntare forte su Arkadiusz Milik, centravanti del Napoli che dopo 4 anni trascorsi in Campania sembrerebbe pronto a salutare il club di De Laurentiis. 

Con il contratto in scadenza nel 2021 e una distanza enorme tra domanda e offerta sull'eventuale rinnovo - Milik chiede più di 4 milioni, il Napoli ne offre 3 - una separazione tra le parti a fine stagione sembra la conseguenza più logica: il polacco, 26 anni compiuti a fine febbraio e 46 gol in 109 presenze con la maglia azzurra, ritiene di meritare un contratto importante e potrebbe ottenerlo dall'Arsenal, che secondo Talk Sport sarebbe pronto a investire per il suo cartellino almeno 40 milioni di euro. 

Arkadiusz Milik
Dopo essersi messo in luce nell'Ajax, Arkadiusz Milik si è trasferito al Napoli nel 2016 per 32 milioni di euro: in maglia azzurra per lui 109 gare e 46 reti.

Calciomercato, per Milik duello Arsenal-Tottenham e possibile effetto domino

Costato 32 milioni di euro nel 2016, consacratosi in questi anni nonostante i numerosi problemi fisici come un bomber serio e affidabile, difficilmente Milik sarà ceduto per la cifra di cui si vocifera. Anzi, la sensazione è che 40 milioni possa essere appena la base per un'asta che in questo momento è a due e che oltre all'Arsenal vedrebbe coinvolto anche il Tottenham di José Mourinho. Il Napoli, che si sarebbe già rassegnato a perdere il polacco nel prossimo calciomercato estivo, aspetta di vedere l'evolversi della situazione e di milioni conta di strapparne 50 o poco meno.

Se l'Arsenal si muove su Milik con l'idea di sostituire i partenti Lacazette e Aubameyang, lo stesso discorso può valere per il Tottenham: gli Spurs hanno faticato terribilmente a segnare in questa stagione, complici gli infortuni di Kane e Son a cui si è aggiunto recentemente quello di  Steven Bergwijn, acquistato a gennaio proprio per non far sentire la mancanza dei colleghi di reparto. Chiudere un acquisto di questo spessore in entrata, per il club di Mourinho, significherebbe anche a livello di spazi aprire a una cessione importante che innescherebbe un vero e proprio effetto domino.

Detto che il Napoli dovrebbe continuare ad affidarsi a Mertens, con cui Milik è oggi in competizione per il ruolo di centravanti, è la Juventus che potrebbe rientrare in questa catena di eventi che potenzialmente può scuotere il mondo del calciomercato: in caso di cessione di Harry Kane i bianconeri sono pronti a farsi avanti con un'offerta concreta per portare in Serie A uno dei migliori specialisti del ruolo al mondo. Operazione difficile, certo, ma nel calcio - a insegnarcelo proprio la Vecchia Signora con Cristiano Ronaldo - niente è impossibile.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.