Serie A, chi sospende gli allenamenti e chi no

Le reazioni dei club dopo lo stop alla Serie A imposto per l'emergenza sanitaria: Napoli, Inter, Juve e Roma al lavoro, Lazio ferma almeno fino a domenica 15 marzo.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

C'è chi ha sospeso gli allenamenti e chi invece ha preferito diversificare i propri programmi di lavoro per i prossimi giorni. Lo stop della Serie A per l'emergenza sanitaria e per contrastare la diffusione del Coronavirus ha portato i club a cambiare il proprio calendario sul campo. Alcuni hanno optato per un lungo stop, altri invece continuano ad allenarsi.

A condizionare le scelte di staff tecnici e società sono anche gli impegni nelle competizioni europee: una lista capeggiata dal Napoli, che il 18 giocherà sul campo del Barcellona il ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Di qui alla sfida del Camp Nou Mertens e compagni avranno un solo giorno libero, quello del venerdì, con sedute fissate tutte di mattina.

Se il Napoli punta ai quarti di Champions, a quel passo della competizione ci è già arrivata l'Atalanta, vittoriosa nella doppia sfida contro il Valencia. I nerazzurri di Gasperini pianificheranno al rientro a Zingonia gli altri giorni di lavoro, mentre chi ha già le idee chiare è la Juventus, che martedì 17 scenderà in campo contro il Lione: i bianconeri hanno ripreso a lavorare martedì pomeriggio, dopo il successo contro l’Inter, e preparano la sfida ai francesi. Stesso film per l'Inter, con Antonio Conte e la sua squadra proiettati verso l'impegno di Europa League in casa contro il Getafe (collegamenti aerei permettendo) e la Roma, in campo a Siviglia. Dopo le sfide di giovedì 12, i due club rivedranno la loro griglia di lavoro in vista delle partite di ritorno.

Serie A, Inter al lavoro verso l'Europa League con il rebus aerei
Serie A, Inter al lavoro verso l'Europa League contro il Getafe

Serie A, ecco chi si ferma: dalla Lazio al Bologna

Al netto dei club impegnati in Europa e di Sampdoria (seguirà il normale programma) e Torino (in campo fino a venerdì), c'è anche un ampio fronte di chi si ferma per un periodo più o meno lungo. Lo guida la Lazio: la squadra di Simone Inzaghi ha deciso di sospendere qualsiasi allenamento almeno fino a domenica 15 marzo. La ripresa per i biancocelesti è fissata a lunedì prossimo. Stop fino alla prossima settimana anche per il Genoa, il Cagliari e il Milan: i rossoneri dovevano tornare al lavoro nel pomeriggio di martedì 10 marzo, ma dopo un colloquio con mister Pioli ed il direttore sportivo è maturata la scelta di annullare le sedute dell'intera settimana. Un giorno prima tornerà al lavoro la Spal: dopo l'allenamento del martedì, Gigi Di Biagio e i suoi collaboratori hanno deciso di sospendere le sedute fino al 14 marzo con ripresa fissata per domenica 15.

Bologna, stop agli allenamenti: scelta di Mihajlovic
Bologna, stop agli allenamenti: la scelta di Mihajlovic

C'è poi il blocco dei club di Serie A che non hanno un ritorno in campo già predefinito. Se i giocatori di Parma, Sassuolo, Brescia, Udinese, Lecce e Fiorentina non si sono allenati e sono in attesa di comunicazioni, chi per ora ha fissato la ripresa dei lavori più in là nel calendario è il Bologna: Sinisa Mihajlovic e il suo staff hanno annullato le seduti di lavoro fino al 19, con l'allenatore che è tornato temporaneamente a Roma.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.