Nba, LeBron ci ripensa: "Brutto senza tifosi, ma nel caso gioco"

Prima James aveva detto di non voler scendere in campo a porte chiuse, ora invece dà la sua disponibilità.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Nonostante in Nba si continui a giocare senza problemi, l'attenzione generale è rivolta alle possibili decisioni sul torneo legate all'emergenza Coronavirus, che ormai sembra sempre più vicina anche negli Stati Uniti.

Tre le ipotesi al vaglio della federazione: giocare a porte chiuse, giocare solo dove non ci sono casi di contagio o sospendere temporaneamente il campionato. La prima opzione ha già trovato l'opposizione netta di alcuni giocatori, fra i quali LeBron James che ha annunciato nei giorni scorsi di non voler scendere in campo senza pubblico.

Nba, LeBron James ora cambia opinione su Coronavirus

Ora, però, la stella dei Lakers e in generale dell'Nba ha fatto marcia indietro, aprendo alla possibilità: 

Quando mi è stato chiesto cosa pensassi dell’idea di giocare senza tifosi non sapevo che se ne stesse effettivamente discutendo. Ovviamente sarei molto deluso di non averli, perché gioco per la mia famiglia e per i miei fans e se si decidesse che nessuno può venire a vedere le mie partite sarei deluso. Ma dobbiamo ascoltare le persone che stanno seguendo l’evoluzione della situazione: se loro dovessero ritenere che la cosa migliore per la sicurezza dei giocatori, dei tifosi e della lega è di giocare senza tifosi dobbiamo adeguarci

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.