Emre Can: "Sarri mi ha fatto fuori con una chiamata di 20 secondi"

Le parole dell'ex centrocampista della Juventus.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

L'ex centrocampista della Juventus Emre Can, passato al Borussia Dortmund nella finestra invernale di calciomercato, ha parlato al Kicker della sua esperienza in bianconero:

Il primo anno alla Juventus è stato positivo, poi è arrivato Maurizio Sarri. All'inizio non ci ha potuto allenare per via della polmonite, nel mentre io sono stato vicino al PSG ma la dirigenza non mi fece accettare quella proposta. Poi chiamai Maurizio Sarri e in una telefonata di 20 secondi mi disse che non ero nella lista per la Champions League. Dopo tutto questo, mi è stata negata ogni possibilità. Un'ingiustizia

Così ha deciso di andare al Borussia Dortmund:

Il primo motivo è stato il voler tornare a giocare con regolarità, poi ovviamente ho fatto anche un pensiero a Euro 2020. Ci tengo a precisare che contro la Juventus non ho nulla, è una grande società, con grandi tifosi e in una grande città

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.