Ronaldinho arrestato in Paraguay: potrebbe restare in carcere 6 mesi

Ronaldinho e il fratello Roberto, fermati per possesso di documenti falsi, potrebbero rimanere in carcere per 6 mesi in attesa di giudizio.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Ronaldinho e il fratello Roberto de Assis Moreira si trovano in carcere in Paraguay perché fermati in possesso di documenti falsi. Come riportato da Marca, i due potrebbero restare dietro le sbarre per sei mesi in attesa della decisione del giudice. Sei mesi è infatti il tempo previsto in Paraguay per il processo di indagine.

Potrebbe però essere prevista una riduzione di questo tempo in base a come andrà la difesa dei due (è stata già respinta la proposta di arresti domiciliari perché la documentazione peresentata non era sufficiente). Intanto oggi il giornalista paraguaiano Hernan Rodriguez ha diffuso la prima foto dell'ex Milan nel carcere di Asuncion: Dinho appare in canotta e pantaloncini e sorridente come sempre. 

Attualmente Ronaldinho e Roberto de Assis Moreira sono detenuti nel "Quadrilatero", un settore del carcere in cui si trovano agenti di polizia con processi giudiziari, politici accusati di corruzione e trafficanti di droga. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.