Roma, con Friedkin possibile il ritorno in società di Totti e De Rossi

L'ormai imminente cambio di proprietà potrebbe portare al ritorno delle due bandiere, che complessivamente hanno collezionato oltre 1400 presenze in giallorosso: dopo De Rossi, anche Totti apre a Dan Friedkin.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

Antonello Venditti diceva che "certi amori non finiscono, fanno giri immensi e poi ritornano". Una citazione che nel mondo dello sport e del calcio in particolare è stata usata più volte, spesso anche a sproposito, ma che per una notizia come quella che circola nelle ultime ore e che riguarda la Roma e due sue grandi bandiere, Francesco Totti e Daniele De Rossi, non può che risultare azzeccata. Lo stop del campionato, dovuto all'emergenza per il coronavirus, non ha fermato la trattativa che dovrebbe portare al cambio di proprietà in casa giallorossa, con la cessione del club da James Pallotta a Dan Friedkin.

Il ricchissimo imprenditore californiano, che si appresta a prendere possesso della Roma, con Pallotta condivide la nazionalità e alcune idee legate alla gestione di un club sportivo, ma si presenterà comunque con un altro piglio ai suoi nuovi tifosi. Quale modo migliore per farlo se non riportare a casa due calciatori che hanno scritto la storia della società negli ultimi vent'anni? Così, dopo le voci che avevano parlato di un De Rossi pronto a tornare per guidare la Primavera, ereditando il ruolo dal papà Alberto, ecco che sono arrivate anche le dichiarazioni di Totti: con Friedkin un suo ritorno è possibile.

25 anni nella Roma, 786 presenze e 307 reti, quello che è considerato all'unanimità uno dei calciatori italiani più forti di sempre ha lasciato il club la scorsa estate, dopo aver ricoperto per due anni un ruolo dirigenziale che in più di un'occasione è sembrato essere più di facciata che altro. Un addio al veleno, quello della più grande bandiera giallorossa, che è arrivato proprio nel momento in cui anche De Rossi lasciava da calciatore, il contratto in scadenza non rinnovato dopo 18 anni di onorato servizio, 623 partite e 64 gol. Adesso entrambi potrebbero tornare.

Francesco Totti e Daniele De Rossi

Roma, Totti apre a un ritorno: "Mai dire mai"

Per De Rossi il piano sarebbe a lungo termine: fresco di ritiro dopo la breve esperienza argentina al Boca Juniors, con cui ha giocato appena 5 partite ma che gli ha portato il primo campionato vinto in carriera, l'ex mediano giallorosso dovrebbe iniziare presto il percorso che lo porterà a ottenere il patentino UEFA. Quella sarà la base da cui comincerà il percorso che nella nuova Roma di Friedkin potrebbe portarlo ad allenare la Primavera, ereditando il ruolo da papà Alberto che a sua volta verrebbe promosso come responsabile dell'intero settore giovanile affiancando Bruno Conti e Morgan De Sanctis.

Discorso diverso per Totti, che non è mai sembrato intenzionato a scegliere un futuro da allenatore ma che per tornare chiederebbe una posizione dirigenziale attiva, dove poter incidere concretamente sullo sviluppo del club: niente ruoli da ambasciatore dunque, motivo per cui le possibilità che qualcosa avvenga nel prossimo futuro dipendono dalle idee in proposito di Friedkin e degli uomini a cui il magnate californiano si affiderà. Per il momento ci sono soltanto le parole del Pupone, che alla Gazzetta dello Sport ha confessato di essere comunque disponibile ad ascoltare eventuali telefonate.

In passato c'è stato un momento in cui sarei potuto andare via, ma non avrei mai potuto farlo per rispetto nei confronti dei tifosi e della maglia. Non avrei mai potuto trovare un'altra squadra come la Roma. Ci sono state delle possibilità concrete, ma alla fine ha sempre vinto l'amore. Se Friedkin dovesse chiamarmi ascolterò e valuterò. Mai dire mai.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.