Roma, l'ex ds Monchi e il ritorno al Siviglia: "Volevo andare a casa mia"

Le parole dell'ex direttore sportivo della Roma.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

In vista di Siviglia-Roma, andata degli ottavi di Europa League, ha parlato così a Goal il direttore sportivo degli andalusi Monchi, ex ds dei giallorossi.

Quando ho incontrato il presidente Pepe Castro, con Jesús Arroyo, mi è piaciuto tutto. Mi ha incoraggiato sentire che il club voleva continuare a crescere, essere all'avanguardia del calcio spagnolo ed europeo. Convincermi non è stato difficile, perché dopo averli ascoltati avevo le idee chiare: volevo tornare a casa mia. Sono stato qui per quasi 30 anni, ho vissuto tutto, come giocatore, come delegato, come direttore sportivo ... È difficile da spiegare. Il mio rapporto con il club va oltre il lavoro. Sono più "sevillista" che direttore sportivo. A volte ti motiva e a volte ti pesa, ma cerco sempre di essere positivo. C'è sempre una frase che di solito uso molto: più che il cuore, mi batte lo stemma... C'è un legame col club e col sentimento ed è esattamente ciò che fa sì che chiunque ami questa società dia il massimo

Sull'Europa League:

Vincerla per la sesta volta quest'anno sarebbe un sogno, toccare di nuovo il cielo con le mani. Un qualcosa di quasi impossibile, perché ogni volta vincere un torneo è sempre più difficile. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.